Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Sabato, 19 Ottobre 2019
045_vcn.jpg020_idrovelox.jpg040_compasso.jpg010_bluesea.jpg140_lapineta.jpg120_duesse.jpg030_solazzo.jpg180_winet.jpg
CARMIANO SPRAR alle finali nazionali di calcio

CARMIANO SPRAR alle finali nazionali di calcio

Carmiano Sprar porta la Puglia alla fase nazionale del torneo di calcio “Rete”.

La giovane formazione multietnica "Rinascita", allenata da mister Hassane, ha conquistato l’accesso alle finali nazionali, aggiudicandosi la tappa interregionale disputata presso il centro Federale territoriale di Noicattaro, dove era opposta ad altre formazioni pugliesi e alle rappresentative di Molise e Basilicata. Dopo alcuni anni di risultati altalenanti quindi, la Puglia, con i ragazzi del Carmiano, potrà giocarsi le proprie chance di vittoria nazionale nelle finali in programma il 19 e 20 giugno a Corticella/Bologna.

Nel contesto sportivo avviato nel 2015, col “progetto Rete”, portato avanti dal coordinamento del settore giovanile e scolastico della FIGC Puglia, assieme ai comuni pugliesi e agli altri centri Sprar, si inserisce quindi la mission dell’accoglienza realizzata nei centri del nord Salento, tra cui Carmiano, dalla Cooperativa Sociale Rinascita, fondata nel 1999, operativa nell’ambito dei servizi di solidarietà e integrazione, e attiva per favorire lo sviluppo del territorio attraverso interventi sociali, occupazionali, di ascolto e relazione anche per i più deboli.

Soddisfatto del risultato sportivo, nonché dell’obiettivo sociale perseguito dall’iniziativa, si dice Vito Tisci, presidente nazionale Sgs/FIGC. “Il progetto Rete, il cui scopo è l’inclusione sociale dei minorenni non accompagnati, sul territorio italiano, attraverso attività ludiche di integrazione, procede in Puglia con ottimi risultati - sottolinea il massimo dirigente federale. L’auspicio è che qualcuno di loro possa anche diventare un affermato calciatore professionista”. Quanto al torneo Tisci è ottimista: “Affrontiamo la fase finale con l’auspicio di interrompere la leadership della Sicilia, portando finalmente il trofeo a casa”.

Rosa calciatori "Rinascita Refugees": Bubacar Cande (Guinea), Jamal Maruf (Bangladesh), Abdikani Uova (Somalo), Samba Diakite (Mali), Sidiky Diane (Costa d'Avorio), Adeshina Senon (Nigeria), Bakary Diagouraga ( Mali), Jallow Pamodou (Gambia), Rasman (Costa d'Avorio), Mamadou Balde star (Senegal ), Suleymane Diouf (Senegal)

130_solazzo.jpg170_pneumatic.jpg090_liaci.jpg100_vetrugno.jpg070_annaluce.jpg110_deplint.jpg080_rosetta.jpg160_mq.jpg030_ortokinesis.jpg