Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Sabato, 19 Ottobre 2019
020_idrovelox.jpg010_bluesea.jpg040_compasso.jpg140_lapineta.jpg030_solazzo.jpg045_vcn.jpg120_duesse.jpg180_winet.jpg

La cantina “Fabio Cordella” di Copertino premiata dal critico enologico mondiale James Suckling. Ben sei i vini giudicati positivamente dall’autorevole esperto americano, le cui valutazioni sui vini affascinano non solo gli intenditori ma rappresentano anche un punto di riferimento per collezionisti e produttori.

L’azienda del manager Cordella, ha deliziato il fine palato di Suckling con “i vini dei campioni”, un dream team enologico prodotto in Salento tra i vigneti di Copertino, Novoli e Salice Salentino ed abbinato ai volti di celebri campioni dello sport. Tutti punteggi altissimi: 93 su 100 la valutazione per i rossi “Sneijder 2015”, “Clemente Russo 2013”, “Buffon 2013”, “Vincent Candela 2015”, “Zamorano 2015”. Un punto in più, 94/100, per il primitivo “Ronaldinho 2015”. Etichette apprezzate anche al ProWine di Düsseldorf in Germania e al Vinitaly a Verona.

Altro importantissimo riconoscimento per la cantina vitivinicola salentina, sbarcata recentemente a Wuhan in Cina, col progetto “Itaway”, è giunto dalla guida di settore “Vini da scoprire”, che ha inserito tra i prodotti top: "Totò Salento" primitivo, "Don Fabio" Negroamaro in purezza con punteggio 97/100, primitivo di Manduria DOP “Miccoli” con 98/100 e “Oscar 2015” rosso DOP, blend Negroamaro/Malvasia nera di Lecce, firmato Cantina Fabio Cordella, col punteggio 99/100.

Published in Attualità

“Vincent Candela 32” è la nuova firma nella produzione vinicola della cantina Fabio Cordella. Appuntamento alle 18.30 presso Arthotel e Park di Lecce con la presentazione ufficiale delle nuove bottiglie. Modera il giornalista televisivo Bruno Longhi.

L’ex difensore d’oltralpe, già campione del mondo e d’Europa con la nazionale francese di calcio, entra a far parte del dream team de “la carta dei vini” ideata dall’imprenditore e direttore sportivo salentino, Fabio Cordella.

Un progetto di “squadra”, giunto al quinto innesto, nato tra i vitigni doc di Salice, Copertino e Novoli, che annovera tra negramaro, primitivo, verdeca e chardonnay le collaborazioni di campioni acclamati ed ex stelle del calcio internazionale come Buffon, Snejder, Zamorano e Ronaldinho.

Un ulteriore step commerciale per la Cantina Fabio Cordella, che vanta nell’ultimo anno l’inserimento ne “L’agenda dei 365 fra i migliori produttori di vini italiani”, partecipazioni al ProWine di Düsseldorf in Germania, al Vinitaly a Verona e lo sbarco in Cina, sulle orme di Marco Polo, all’interno dell’italian village “ItaWay” di Wuhan.

Published in Eventi

La cantina vitivinicola “Cordella” di Novoli, ospite alla fiera internazionale “ProWein”. Una rassegna dedicata al mondo dei vini e dei distillati in programma da oggi al 20 marzo a Düsseldorf in Germania, che ospiterà circa 6.600 espositori proveniente da 60 paesi con oltre 295 aree di produzione.

L’azienda del manager sportivo Fabio Cordella, inserita nel 2017 ne “L’agenda dei 365 fra i migliori produttori di vini italiani”, proverà a sorprendere e deliziare il pubblico d’oltralpe, presentando alla rassegna enologica tedesca l’innovativa “carta dei vini dei campioni”, un dream team prodotto in Salento tra i vigneti di Copertino, Novoli e Salice Salentino ed abbinato ai volti dei celebri calciatori: Buffon, Snejder, Zamorano e Ronaldinho.

La manifestazione ProWein, sarà inoltre l’occasione per la cantina salentina di esporre in anteprima agli esperti del settore il “Candela 32”, ultimo nato tra le produzioni in casa Cordella. Un tris di vini, rosso blend di Negramaro e Merlot da 14 gradi, bianco Verdeca in purezza da 13 gradi e un rosato primitivo in purezza con tasso alcolico al 13.5, dedicati all’ex calciatore della nazionale francese e difensore della Roma, Vincent Candela. La presentazione ufficiale del quinto ingaggio nel dream team dei vini, che coniuga sport e viticoltura, avverrà ad aprile in Salento.

Published in Eventi
Lunedì, 09 Ottobre 2017 20:56

RONALDINHO presenta il "suo " tris di Vini

Tre vini e una sola firma: R-One. Fabio Cordella ha presentato alla stampa il suo nuovo prodotto enologico dedicato al campione brasiliano Ronaldinho. Un rosso primitivo da 14 gradi, un rosato negramaro e un bianco chardonnay da 13 gradi, tutti rigorosamente prodotti con uve salentine.

L’ex direttore sportivo dell’Honved Bucarest, in questa nuova vesta di imprenditore vitivinicolo si sente particolarmente a suo agio. “La mia passione per il vino e la terra salentina parte da lontano, racconta Fabio Cordella. Il mio bisnonno prima e poi i miei nonni, erano dei grandi produttori di vino, dei maestri. A loro ho anche dedicato la produzione di vino rosato “Mesciu Tau” proveniente dai vigneti di Salice, Copertino e Novoli. Sono molto felice di come questo progetto stia crescendo, prosegue l’imprenditore leccese, grazie anche all’aiuto della mia famiglia e dell’esperto enologo Andrea Mangia. L’etichetta “Ronaldinho” è solo il quarto innesto in un ipotetico dream team di vini che annovera già le firme di Zamorano, Sneijder e Buffon. La prossima dedica sarà per un centrocampista”.

Sull’avventura salentina di Ronaldinho, che ha registrato qualche polemica, Cordella chiarisce: “Dispiace per alcuni malumori espressi sui social. Io credo di aver fatto tutto il possibile per far partecipare i supporters salentini a questa festa di sport. Nessuno è scappato o evitato i tifosi. Lo staff del brasiliano in alcune occasioni che si erano venute a creare ha scelto di privilegiare l’incolumità del calciatore, così come richiesto dal suo procuratore. A San Donato invece la festa c’è stata tutta come da programma. Non mancheranno comunque altre occasioni. Ronaldinho tornerà presto in Salento per presentare il “suo” olio”.

Published in Salento
170_pneumatic.jpg110_deplint.jpg130_solazzo.jpg080_rosetta.jpg070_annaluce.jpg100_vetrugno.jpg090_liaci.jpg160_mq.jpg030_ortokinesis.jpg