Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 20 Giugno 2019
040_compasso.jpg135_pati.jpg010_bluesea.jpg020_idrovelox.jpg120_duesse.jpg180_winet.jpg140_lapineta.jpg045_vcn.jpg030_solazzo.jpg

Riparte la giovane macchina ecologista del “Salento Ecoday”. Dopo qualche anno di assenza ritornano i “puliziotti” dell’ambiente e si danno appuntamento sabato 18 e domenica 19 maggio con l’iniziativa promossa dagli “ECOisti”, gli studenti della classe 2°A dell’Istituto Galilei-Costa di Lecce guidati dal docente Daniele Manni, per sensibilizzare e attivare i cittadini, le associazioni, le istituzioni e gli enti, ad effettuare volontariamente un intervento di raccolta della spazzatura e bonifica di una o più aree inquinate nelle vicinanze del proprio Comune.

Una missione pulitiva che si fonde pienamente nella già operativa azione “Sporchiamoci le mani” promossa dalla redazione di Quotidiano e Legambiente, e che da oltre due mesi vede tanti comuni, associazioni e liberi comitati civici salentini, coinvolti in operazioni di pulizia per salvaguardare il territorio dall’inquinamento da rifiuti che deturpa il presente e rischia di comprometterne anche il futuro paesaggistico dell’entroterra e delle marine del Salento.

La “chiamata alle scope” dei “puliziotti” contro gli sporcaccioni, è pronta quindi a tornare in strada e sui social network. L’iniziativa interesserà un intero week-end, dedicato alla pulizia libera e itinerante del territorio e sarà coordinata dagli “Ecoisti”. Ogni step sarà seguito e divulgato dagli studenti, che fungeranno da centrale operativa, tramite il sito internet www.ecoisti.it, dalla fase iniziale della scelta della location da ripulire, alla comunicazione social, sino alla raccolta e pubblicazione dei contributi fotografici realizzati dai volontari a lavoro, che testimonieranno il “prima”, il “durante” ed il “dopo” intervento di bonifica.

“Aderire all’iniziativa è semplice – spiega il professore Manni – sarà sufficiente inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., e comunicare il luogo in cui si intende operare, il gruppo o persone che partecipano, l’ora e il giorno prescelto del weekend. Puntiamo a sensibilizzare e coinvolgere istituzioni, associazioni, proloco, scuole, classi, gruppi di volontari, e anche singoli cittadini che intendono dare il proprio contributo e con la collaborazione di tutti auspichiamo pertanto di superare i già ottimi risultati delle prime edizioni, dove oltre 1000 “puliziotti” parteciparono autonomamente alle giornate ecologiche ripulendo da ogni genere di spazzatura numerose strade, campagne, percorsi periferici, pinete e spiagge del Salento”.

 

 

Anche la redazione di ViviCitt@News promuove il Salento Ecoday e darà il proprio contributo per l’ambiente nel week end del 18 e 19 maggio.

Published in Attualità

C’è Salento, il barocco leccese e la Notte della Taranta nell’ultima puntata di “Meraviglie, la Penisola dei Tesori” il viaggio di Alberto Angela in onda questa sera su Rai1 alle 21:25.

Il divulgatore più amato d’Italia conclude la stagione televisiva di grande successo, tra le bellezze architettoniche, intrise di storia, di Lecce e i ritmi incalzanti di Melpignano. Immagini suggestive, girate lo scorso gennaio. Una serata di pioggia sul piazzale dell’ex Convento degli Agostiniani il set prescelto per raccontare al pubblico il potenziale esplosivo e profondo della pizzica salentina.

Il programma, condotto da Alberto Angela, ha la regia di Gabriele Cipollitti e la fotografia di Enzo Calò. Gli autori sono Aldo Piro, Filippo Arriva, Fabio Buttarelli, Ilaria Degano, Vito Lamberti, Paolo Logli, Emilio Quinto.

Published in Cultura
Venerdì, 05 Aprile 2019 19:42

"Randonnée": 400km in bici per il Salento

Sabato 6 e domenica 7 aprile si svolgerà la seconda Randonnée Salentina. Randonnèe (letteralmente “passeggiata-escursione) è un nuovo modo di vivere il ciclismo non esasperato dalla competizione. Nella Randonnée gli altri partecipanti non sono avversari, ma compagni di viaggio, un viaggio lungo circa un giorno e una notte, che attraversa territori suggestivi e rotte inedite, promuovendo una nuova forma di turismo rispettosa dell’ambiente.

La tappa salentina, come tutte le manifestazioni di questo genere, copre la distanza di 400 km ed è stata introdotta per la prima volta in Puglia dalla A.S.D Dominasud Lecce, una società di appassionati di ciclismo che hanno deciso di abbandonare le competizioni per abbracciare questa filosofia che sta prendendo piede in tutta Italia al motto ”né forte, né piano, ma lontano”.

La manifestazione prevede anche la possibilità di un percorso dimezzato a 200km per permettere ad un maggior numero di amatori di aderire all’iniziativa che, nella prima edizione del 2018, ha registrato un’ affluenza di circa 130 ciclisti provenienti da 11 regioni italiane.

La partenza della 400 km è prevista per sabato 6 aprile alle ore 16:00 dall’Ostello Del Sole a San Cataldo (LE). L’appuntamento per chi parteciperà alla versione ridotta di 200 km è per domenica mattina ore 7 sempre presso il medesimo Ostello. Alla carovana di ciclisti di endurance si aggregheranno gli atleti disabili che ruotano intorno all’associazione ricreativo-sportiva Mollare Mai -Handbike e Sport di Adriano Bolognese, un uomo che da circa 8 anni a causa di un infortunio sul lavoro è diventato paraplegico. La sua partecipazione è volta a diffondere un messaggio fondamentale: disabilità non significa condanna ad una vita in ombra o passiva. Adriano, ha risalito la china, si è tirato fuori da una gravissima depressione iniziale e ha scoperto un nuovo modo di vivere la disabilità e di utilizzare la sedia a rotelle ed insegna ai ragazzi che frequentano l’associazione ad usarla correttamente per superare le barriere architettoniche che inevitabilmente e costantemente incontrano le persone invalide, insegnando anche come fare attività motoria, zumba o addirittura danzare in carrozzina. Con lui anche un non vedente, Stefano Petranca, che proviene dal podismo dove chi è affetto da questa disabilità può correre tenendo l’estremità di un cordino mentre l’altra estremità è legata al polso di un podista-guida. Stefano partecipa in tandem con due delle sue guide, Fernando Rollo e Marco Castellano che si avvicenderanno, per divulgare queste realtà purtroppo ancora sconosciute ai più ma che denotano una capacità di adattamento e di reazione non comune ma accessibile a tutti. La carovana dei disabili si arricchisce di altri due elementi, Pierluigi Maggio e Vincenzo De Pascalis, che guida l’auto e gira in handbike.

Info: Pagina facebook “Mollare Mai-Handbike e Sport” con relativo sito internet

Stefania T.

Published in Salento

Due salentini tra 5 arrestati tra Salerno, Benevento, Napoli e Lecce, nel blitz dei carabinieri coordinati dalla Procura di Nocera Inferiore. L’accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe aggravate ai danni dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale e dell’Agenzia delle Entrate.

L'attività investigativa avviata nel 2018 ha consentito di accertare l'esistenza di un sodalizio composto da consulenti del lavoro, imprenditori e faccendieri. Attraverso compensazioni fittizie derivanti da importi conguagliati, relativi ad arretrati per assegni nucleo familiare, malattia e maternità, sarebbero riusciti ad ottenere indebite erogazioni previdenziali e crediti d'imposta, per oltre 2 milioni di euro.

I professionisti leccesi coinvolti sono: E.M. di Carmiano, presidente nazionale di una confederazione delle Piccole e Medie Imprese, e G.C. di Lecce, presidente di un Ente Bilaterale. Oltre a loro figurano M.P., di Casoria, agente di Polizia Penitenziaria e gestore di fatto della sede in Campania; S.G., di Sant'Egidio del Monte Albino, consulente del lavoro e responsabile di zona di Pagani; M.A., beneventano, consulente del lavoro e responsabile di zona di Moiano.

Published in Cronaca
Venerdì, 15 Marzo 2019 10:34

SOS: "Salviamo Carmiano dagli sporcaccioni"

SOS: Salviamo il nostro Salento. Cresce il grido d’allarme dei cittadini per salvaguardare il territorio e contrastare l’emergenza inquinamento da rifiuti. Il triste e diffuso fenomeno dell’avvelenamento ambientale, che si “autorigenera” per l’incuria umana, infestando con spazzatura di ogni genere le periferie e le campagne del tacco d’Italia, inizia a scuotere le coscienze. In campo per ripulire e preservare il territorio, dopo l’intervento delle istituzioni, sono pronti a scendere comitati civici e associazioni. Tante anche le foto-segnalazioni, per sollecitare l’attenzione sulla presenza di discariche a cielo aperto nell’entroterra.

A Carmiano, nonostante l’intervento di Comune e azienda incaricata della raccolta dei rifiuti, che hanno ripulito contrada “Mascarini”, gli sporcaccioni sono tornati a colpire, invadendo di spazzatura le campagne in contrada “Piritta" a pochi metri dall’arteria stradale per Veglie, una strada extraurbana che conduce alla frazione di Magliano e le aree periferiche circostanti la provinciale Carmiano – Leverano. I vigili urbani inoltre sono intervenuti, su segnalazione di un cittadino, in un podere usurpato da rifiuti, nei pressi dell’antica chiesetta del “Turriso”. Tra gli scarti edili, le diverse cassette in plastica e i pesanti sacchi di cellophane nero ritrovati sotto gli alberi di ulivo, potrebbero esserci indizi utili per risalire ai responsabili dell’inquinamento.

Un’altra segnalazione arriva dalla presidente dell’associazione “Athena Onlus”, Maria Grazia Bergamo, che si dice mortificata dai cumoli di rifiuti visti abbandonati nelle campagne tra Monteroni, San Pietro in Lama e Copertino. “Impossibile è trascorrere qualche ora all’aria aperta senza imbattersi in cattivi odori e strade piene di spazzatura. La cosa più triste – racconta Bergamo - è che mandando la posizione ad un’amica, che mi doveva raggiungere sul posto, nella foto geolocalizzata di un famoso motore di ricerca, comparsa sul cellulare, si vedeva chiaramente l’accumulo di rifiuti. Che triste immagine del nostro Salento”.

Published in Attualità

Primi positivi risultati per l’iniziativa di ViviCittaNews e Quotidiano di Puglia sul Salento invaso dai rifiuti.

Carmiano e Magliano le due comunità che, dopo l’inchiesta dei giorni scorsi, hanno visto attivarsi le istituzioni e l’azienda incaricata del servizio di raccolta, per la pulizia delle campagne e delle periferie deturpate dalla spazzatura. Gli operatori ecologici hanno compiuto diversi interventi sul territorio per recuperare i rifiuti che gli incivili avevano abbandonato senza scrupoli tra gli alberi di ulivo, ai bordi dei vigneti e lungo i percorsi cicloturistici.

Carmiano era stata presa di mira soprattutto al confine con Veglie, in contrada Mascarini, una lunga via asfaltata che costeggia il canale di raccolta acque piovane “Turriso”, e conduce sino alla “vora” sulla provinciale per Novoli. Lo scenario che si presentava a chi percorreva quella zona, era da vera discarica: frigoriferi, sanitari da bagno, carcasse di televisori di vecchia generazione, copertoni d’auto, plastica e bustoni di cellophane pieni di materiale edile.

Soddisfatto dell’intervento dell’azienda “Igeco” nei siti segnalati, l’assessore all’ambiente del comune di Carmiano, Gianni Erroi. “Come amministrazione siamo molto sensibili alla tutela dell’ambiente – sottolinea l’assessore al ramo. Data la vastità del territorio è fondamentale la collaborazione dei cittadini, ben vengano quindi le segnalazioni che ci permettono di individuare le aree inquinate e quindi segnalarle all’azienda per un pronto intervento. Tuttavia, questo non dev’essere un invito a sporcare, bensì un monito per sensibilizzare la popolazione e accrescere la cultura della tutela del territorio. A Carmiano inoltre, in via Fratelli Cairoli, è presente l’ecocentro dove poter conferire correttamente i rifiuti ingombranti, e nelle due comunità, rispettivamente per quattro giorni al mese, è operativo anche una postazione mobile che effettua la raccolta itinerante della spazzatura per venire incontro alle esigenze dei cittadini. Per chi non rispetterà regole e ambiente, conclude Erroi, sono pronte le fototrappole”.

Published in Attualità

Un carabiniere salentino, Pierlugi Cagnazzo, si è reso protagonista nei giorni scorsi del salvataggio di un 26enne romagnolo, che aveva tentato l’insano gesto buttandosi nel mare adriatico.

Il militare carmianese e un collega, in servizio presso la Compagnia di Riccione, intervenuti sul litorale hanno salvato la vita ad un ragazzo gettandosi, con prontezza d'intervento, nelle fredde acque del mare per riportarlo a riva, scongiurando il peggio.

Published in Attualità
Mercoledì, 02 Gennaio 2019 18:23

Gelo e neve in arrivo sul Salento

Allerta neve nel Salento. A partire da questa sera crollo delle temperature e rischio nevicate.
L’ondata di maltempo polare ha indotto la Prefettura di Lecce a disporre un preciso piano di intervento provinciale coinvolgendo i Comuni, il Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile della Provincia di Lecce e tutte le componenti del Comitato Operativo Provinciale.

Il Coordinamento ha emanato la pre-allerta a tutte le Organizzazioni del territorio, invitando le squadre di protezione civile ad attivarsi per le attività assistenziali a supporto della popolazione, della prevenzione e assistenza per gli eventuali disagi creati dal ghiaccio.

In caso di neve pertanto si consiglia, se non strettamente necessario, di non utilizzare l’auto e di evitare di uscire in strada a piedi. In caso di ghiaccio si sconsiglia di avventurarsi sulle vie più ripide.

Published in Attualità
Lunedì, 10 Dicembre 2018 17:15

"Bang supersonico" avvertito in Salento

L’intero nord Salento, intorno alle 15 di questo pomeriggio è sobbalzato preoccupato per un forte boato che ha fatto tremare i vetri delle case.

Forse il passaggio in cielo di un aereo a velocità supersonica, capace di infrangere il muro del suono, la causa del rumore impressionante, non circoscritto ad un’unica zona, ma avvertito in tutta la Provincia.

L’episodio, in attesa di conferme, è stato rilanciato dall’allarme sui social e segnalato anche ai vigili del fuoco e carabinieri dai numerosi cittadini di Carmiano, Magliano e paesi limitrofi.

Published in Attualità
Martedì, 13 Novembre 2018 18:18

"Miccoli rosso Primitivo" sbarca in Cina

“Fabrizio Miccoli” è la nuova firma nella produzione vitivinicola della Cantina Cordella di Novoli. Il “Romario del Salento” con il “suo” Primitivo in purezza, da 14,5 gradi di alcol, entra a far parte del dream team della “Carta dei vini” ideata dall’imprenditore e direttore sportivo Fabio Cordella.

I due salentini, accomunati dalla passione per il calcio e il vino rosso, sbarcano in Cina, ospiti dell’associazione “Desa Sommelier”, alla conquista del “ProWein”, la fiera internazione dei vini e dei distillati in programma a Shanghai, da oggi sino a giovedi 15 novembre.

Il “Fabrizio Miccoli”, con il numero 10 stilizzato in etichetta, è un vino rosso ottenuto da uve di primitivo di Manduria, affinato in barrique di rovere per 24 mesi, che continua il suo processo di maturazione in bottiglia per altri 12 mesi.

L’ex fuoriclasse di Lecce, Palermo, Benfica e Juventus, è il sesto innesto, in un progetto di “squadra”, nato tra i vitigni doc di Salice, Copertino e Novoli, che annovera le collaborazioni di campioni acclamati ed ex protagonisti del calcio internazionale come Buffon, Snejder, Zamorano, Ronaldinho e Candela.

“Con l’ingaggio di Fabrizio Miccoli, aggiungiamo una nuova stella alla “carta dei vini” e proseguiamo nell’attività di promozione del made in Puglia in Oriente, - sottolinea il produttore Fabio Cordella. Rispetto agli altri calciatori, con Fabrizio ci concentreremo sulla produzione di vino rosso e nei prossimi mesi avvieremo delle collaborazioni con altre aziende per realizzare delle bottiglie di “Amarone”, “Brunello” e “Barolo”.

Soddisfatto della qualità del prodotto che porta il suo nome, si dice anche Miccoli: “E’ un rosso primitivo intenso, che rappresenta al meglio la mia personalità da sportivo del sud”.

Published in Eventi
Pagina 1 di 8
170_pneumatic.jpg030_ortokinesis.jpg100_vetrugno.jpg080_rosetta.jpg130_solazzo.jpg070_annaluce.jpg160_mq.jpg090_liaci.jpg110_deplint.jpg