Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Lunedì, 20 Maggio 2019
130_vetrugno.jpg120_duesse.jpg140_lapineta.jpg010_bluesea.jpg020_idrovelox.jpg040_compasso.jpg045_vcn.jpg030_solazzo.jpg150_sm.jpg
UniSalento: tutor e agevolazioni fiscali per gli studenti/atleti

UniSalento: tutor e agevolazioni fiscali per gli studenti/atleti

Università del Salento protagonista nello sport con gli studenti-atleti. A Lecce sale in cattedra l’attività sportiva e arrivano crediti, agevolazioni fiscali e tutor come nei college americani.

Il regolamento, novità nel panorama degli atenei italiani, realizzato dal docente Luigi Melica, consente agli studenti di tutte le facoltà dell’ateneo, che praticano uno sport a livello agonistico e sono tesserati in società dilettantistiche e professionistiche, oppure siano stati convocati in una delle rappresentative CUSI o del CUS Lecce per competizioni nazionali o internazionali, di compiere gli studi universitari senza abbandonare le attività sportive; i giovani iscritti potranno studiare, laurearsi ed in parallelo continuare a coltivare la propria passione.

Non solo sport ma anche didattica nel regolamento. Attraverso il progetto saranno istituiti tutor specifici presso ogni Dipartimento a sostegno dello studio dello studente/atleta, che potrà anche chiedere al Consiglio didattico di appartenenza il riconoscimento di 4 crediti formativi e l’esenzione o rimborso delle tasse universitarie. Inoltre, le associazioni sportive che aderiranno all’iniziativa inserendo nella propria rosa un numero rilevante di studenti, potranno fregiarsi del patrocinio e del logo dell’ateneo. “Unisalento sostiene i giovani che praticano una disciplina agonistica ad alto livello e studiano all'Università – sottolinea il docente Luigi Melica. Il regolamento permette loro di conciliare allenamenti e gare con la frequenza delle lezioni. Certamente, uno studente atleta che si allena 4/5 volte la settimana deve faticare più degli altri per conseguire la laurea, ma se trasferisce la caparbietà e determinazione sportiva allo studio ed agli esami può riuscire a raggiungere ottimi risultati in entrambe le carriere”.

Dalle aule di studio al campo da gioco quindi, il passo è breve quando proficuo per la crescita delle rappresentative del CUS, centro universitario studentesco, guidato dal presidente Roberto Rella. Dal calcio al basket, le squadre di universitari che hanno aderito al regolamento dello studente-atleta, sono in campo per conquistare il pass per le finali nazionali CUSI in programma nel mese di maggio a L’Aquila.

Primo exploit e passaggio del turno per la formazione maschile di Basket. La rappresentativa Cus, al suo esordio nelle fasi preliminari ha ottenuto nel derby contro Bari una sorprendente vittoria, che invita ad insistere sul percorso intrapreso. Il sestetto di coach Manuele Mocavero, nel secondo turno è atteso dalla sfida contro il Cus Catania.

La formazione di calcio a 11 invece, allenata da mister Vittorio Botrugno, affiancato dal vice Paolo Verdesca, dopo essere uscita battuta 2 a 1 dalla trasferta contro il Cus Cassino è chiamata alla rimonta nella gara di ritorno in programma il 3 aprile.

Non solo sport di squadra ma anche atletica. Unisalento e Cus Lecce vantano infatti tra le proprie fila la nuova campionessa italiana nel Salto triplo, Francesca Lanciano. L’atleta 24enne di Specchia, studentessa della facoltà di giurisprudenza, dopo aver ottenuto il prestigioso risultato agli assoluti indoor di Ancona, parteciperà ai prossimi campionati CUSI e alle Universiadi 2019 in programma a luglio a Napoli.

080_rosetta.jpg030_ortokinesis.jpg130_solazzo.jpg170_pneumatic.jpg090_liaci.jpg070_annaluce.jpg110_deplint.jpg100_vetrugno.jpg160_mq.jpg