Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Lunedì, 25 Ottobre 2021
020_idrovelox50.jpg250_av.jpg120_duesse.jpg040_compasso.jpg031_quarta.jpg240_guida.jpg010_bluesea.jpg110_deplint.jpg200_carrozzo.jpg210_mondofiori.jpg180_winet.jpg
Carmiano, il bene confiscato diventa Casa della Salute

Carmiano, il bene confiscato diventa Casa della Salute

Nuova vita al bene confiscato alla criminalità organizzato, e consegnato dopo i lavori di recupero alla comunità di Carmiano. Il taglio del nastro ieri pomeriggio alla presenza del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, del Prefetto di Lecce Maria Rosa Trio e dalla Commissione straordinaria a guida del Comune. Presenti alla cerimonia anche il procuratore generale della Repubblica, Antonio Maruccia, il Questore del capoluogo Andrea Valentino e il senatore Dario Stefano.

“Una giornata positiva. L'auspicio è che questo diventi un luogo che testimonia la presenza dello Stato, dove vengono forniti servizi a favore della collettività”. Questa la dichiarazione del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, in apertura di cerimoniale. Dopo il taglio del nastro, la responsabile del Viminale è poi entrata nel merito dell’intervento dello Stato a Carmiano. “Lo Stato che arriva in un territorio è uno Stato che fa sentire la sua presenza. In un comune che ha 12mila abitanti è un segnale importante di legalità che ci sia la restituzione alla collettività di un immobile, che leggendo la storia è stato confiscato nel 2013, provvedimento reso definitivo dal Tribunale nel 2015, e siamo arrivati al 2021 perché il Comune sino a quando non è stato sciolto per mafia – ha affermato Lamorgese - ha consentito che fosse impropriamente tenuto dal soggetto a cui era stato confiscato. La consegna di oggi testimonia il prezioso e complesso lavoro dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Dove qui c’era l’illegalità, da domani questo luogo – ha proseguito il Ministro - sarà dedicato alla cura delle persone”.

Ministro Lamorgese, che non si è sottratta ad un passaggio sul futuro amministrativo del Comune chiamato al voto il prossimo 7 novembre. “Vediamo quello che succede. Il fatto che noi siamo qua è la rappresentazione classica della presenza dello Stato che continuerà a vigilare, ma sono convinta che i cittadini di Carmiano sapranno scegliere bene, perché dipende da loro anche la vita della loro comunità”.

170_pneumatic.jpg090_liaci.jpg080_rosetta.jpg100_vetrugno.jpg110_deplint.jpg030_solazzo.jpg025_martena.jpg045_vcn.jpg220_puscio.jpg070_annaluce.jpg030_ortokinesis.jpg