Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Domenica, 29 Gennaio 2023
010_bluesea.jpg250_av.jpg210_mondofiori.jpg040_compasso.jpg110_deplint.jpg240_guida.jpg180_winet.jpg020_idrovelox50.jpg200_carrozzo.jpg031_quarta.jpg
Tutto pronto per la Fòcara 2023. A Novoli "Palpiti popolari"

Tutto pronto per la Fòcara 2023. A Novoli "Palpiti popolari"

È stata presentata oggi 12 gennaio a Palazzo Adorno a Lecce l’edizione 2023 della Fòcara di Novoli, con l’intero programma delle festività in onore del Santo Patrono Sant’Antonio Abate dal titolo “Palpiti popolari. Radici sacre e Fuochi profani”, promosso dal Comune di Novoli, con il patrocinio Ministero del Turismo, Ministero della Cultura, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Unione dei Comuni del Nord Salento, Rete delle Città Marciane, Comune di San Marco in Lamis, Comune di Castellana Grotte.

“Palpiti popolari. Radici sacre e Fuochi profani”, affidato al Coordinatore generale e organizzativo Alessandro Maria Polito e all’associazione Associazione Icon Radio Visual Group aps, si articola in azioni diversificate, in grado di coinvolgere pubblici diversi. Attraverso un approccio multidisciplinare, esplora le tante dimensioni del rito e della festa, tra sacro e profano, tradizione e innovazione, devozione e curiosità, ricerca e appagamento.

Il programma, che avrà il suo culmine con l’accensione del falò più grande del Mediterraneo in programma lunedì 16 gennaio, ore 20.30, prevede un fitto calendario di eventi e di iniziative e si compone di tre sezioni: “Intersezioni” (Resp. Giacomo Fronzi e Alessandro Maria Polito), “Suoni” (resp. Giancarlo Bruno, Giuliano Mollese e Alessandro Maria Polito), “Convivio” in collaborazione con Associazione PugliaExpo (resp. Michele Bruno e Alessandro Maria Polito).

Un programma che si compone di oltre 40 appuntamenti tra spettacoli, tavole rotonde e mostre che coinvolgono più di 150 persone e tante associazioni novolesi.

Tra gli appuntamenti più attesi, i concerti dei Morcheeba e quello dei Sud Sound System & Bag A Riddim Band feat. Cesare Dell’Anna & Antonio Castrignanò.

Il duo britannico, esploso sulla scena musicale inglese alla fine degli anni Novanta, accompagnerà il pubblico martedì 17 gennaio. Ad aprire il concerto dei Morcheeba saranno i salentini Malamore, mentre in chiusura la serata continua con i dj set di Kosmiko, Mundial e per finire Albert Marzinotto.

La serata dell’accensione (16 gennaio) vedrà protagonisti sul palco i Sud Sound System & Bag A Riddim Band feat. Cesare Dell’Anna & Antonio Castrignanò; il raggae nostrano, la tromba di Cesare Dell’Anna e il tamburello di Antonio Castrignanò, sullo stesso palco, faranno ballare il pubblico in una danza frenetica ai piedi della Fòcara.

L’accensione della Fòcara, prevista per il 16, sarà preceduta dallo spettacolo Taiko (regia e cura di Paolo De Falco), un suggestivo viaggio nel mondo degli antichi tamburi giapponesi taiko, utilizzati in passato nelle pratiche di rituali di sciamanesimo. Per la tradizione giapponese, infatti, il tamburo taiko con il suo suono è in grado di raggiungere le divinità, fungendo da intermediario fra uomini e dei. Lo spettacolo che anticiperà l’accensione sarà una performance di grande impatto scenico, in grado di coinvolgere il numeroso pubblico.

Il programma comprende anche una sezione legata all’enogastronomia, curata da Michele Bruno: un percorso esperienziale che racconterà il cibo come momento culturale e di innovazione.

Per la prima volta, la Fòcara ha come media partner IgersItalia. Da sabato 14 gennaio, la community nazionale di IgersItalia e le community regionali di Igers Puglia, Igers Calabria, Igers Basilicata e Igers Campania saranno ospiti a Novoli per l’intero programma delle festività in onore del Santo Patrono Sant’Antonio Abate, alla scoperta della tradizione e del patrimonio culturale del territorio, per conoscere da vicino la storia del culto di S. Antonio Abate e le tecniche di costruzione della Focara novolese, tra i falò più antichi e grandi del Mediterraneo e per raccontarli sui social a tutta Italia.

L’intero evento sarà completamente accessibile, grazie alla collaborazione con Abil Festa, il primo marchio di accessibilità agli eventi, ideato dalla Cooperativa Sociale L'Integrazione di Lecce, registrato al Ministero dello Sviluppo Economico, che consente alle persone con disabilità di godere degli eventi in piena sicurezza e libertà oltre che in totale autonomia.

100_vetrugno.jpg090_liaci.jpg070_annaluce.jpg030_solazzo.jpg220_puscio.jpg030_ortokinesis.jpg025_martena.jpg045_vcn.jpg080_rosetta.jpg110_deplint.jpg170_pneumatic.jpg