Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Venerdì, 06 Dicembre 2019
045_vcn.jpg030_solazzo.jpg040_compasso.jpg120_duesse.jpg020_idrovelox.jpg140_lapineta.jpg010_bluesea.jpg180_winet.jpg
Rapinano un'anziana ma in 48 ore i Carabinieri li individuano

Rapinano un'anziana ma in 48 ore i Carabinieri li individuano

Dopo 48 ore individuati dai carabinieri di Carmiano e denunciati in stato di libertà i due presunti rapinatori che domenica sera, armati di pistola, hanno derubato per strada una pensionata.

Ieri la svolta. Le indagini dei carabinieri, che si sono avvalsi delle riprese di una videocamera installata sullo sportello bancomat di un istituto di credito di Porto Cesareo, hanno consentito di chiudere il cerchio sui presunti autori della rapina.

Come detto, tutto è iniziato domenica a sera, quando un’anziana donna, che uscita dalla chiesa rientrava a casa, è stata affiancata da una Fiat Panda di colore bianco con due giovani a bordo. Dal finestrino si è vista puntare in faccia una pistola. Lo spavento è stato forte. In quel momento per strada non c’era nessuno, la donna sotto la minaccia dell’arma, ha solo capito che doveva consegnare in fretta la borsa. Appena ricevuto il bottino i due rapinatori si sono dati alla fuga e alla signora non è rimasto altro che chiamare i carabinieri e raccontare quanto accaduto. Una denuncia dettagliata che ha consentito ai militari di indirizzare le indagini verso alcuni pregiudicati del posto e dei paesi vicini.

L’iter investigativo ha portato anche alla verifica degli istituti di credito, interessati da alcuni prelievi prima che il conto venisse bloccato. La risposta positiva è giunta da uno sportello della marina sullo ionio. I due giovani, dopo il colpo si erano presentati al bancomat con la carta di credito ed avevano prelevato 500 euro senza però accorgersi che una telecamera ne aveva registrato tutte le operazioni e i volti. Ai carabinieri è bastato quindi visionare le immagini per risalire ai presunti autori della rapina.

110_deplint.jpg070_annaluce.jpg170_pneumatic.jpg100_vetrugno.jpg030_ortokinesis.jpg160_mq.jpg130_solazzo.jpg090_liaci.jpg080_rosetta.jpg