Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Domenica, 29 Marzo 2020
045_vcn.jpg020_idrovelox.jpg180_winet.jpg040_compasso.jpg030_solazzo.jpg120_duesse.jpg010_bluesea.jpg
Imbrattato di rosso il citofono di casa di Giancarlo Mazzotta

Imbrattato di rosso il citofono di casa di Giancarlo Mazzotta

Un citofono imbrattato di liquido rosso è il "giallo" che si alimenta nella palazzina di Lecce dove ha abitato l’ex sindaco di Carmiano Giancarlo Mazzotta. Sul misterioso caso indagano gli agenti della squadra mobile della Questura di Lecce. Ad allertare il 113, durante le prime ore del mattino, è stato un condomino e, sul posto, sono arrivati i poliziotti della Squadra mobile insieme alla Scientifica.

Saranno infatti le analisi effettuate sul liquido prelevato dal citofono a stabilire se sia stato utilizzato del sangue oppure altro, ma di rosso erano sporchi anche i gradini all'ingresso del palazzo. Al vaglio degli agenti anche fotografie e immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza della zona.

100_vetrugno.jpg170_pneumatic.jpg030_ortokinesis.jpg130_solazzo.jpg070_annaluce.jpg090_liaci.jpg110_deplint.jpg080_rosetta.jpg