Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 21 Novembre 2019
010_bluesea.jpg030_solazzo.jpg120_duesse.jpg180_winet.jpg040_compasso.jpg140_lapineta.jpg045_vcn.jpg020_idrovelox.jpg
UFO A CARMIANO? Il racconto dello strano "avvistamento"

UFO A CARMIANO? Il racconto dello strano "avvistamento"

Un improvviso e forte bagliore quasi accecante alle cinque del mattino, quando è ancora buio, può incuriosire e spaventare chiunque. Lo strano “avvistamento” è accaduto qualche settimana fa nell’immediata periferia del paese verso la provinciale per Leverano.

Il ricordo di chi è stato abbagliato quella notte, è vivo come se fosse ieri. L’uomo, persona adulta e seria che non fa uso di alcolici o di altre sostanze, che dice di aver assistito alla forte esposizione di luce bianca, rivela tutto ciò che quella mattina ha visto, ma chiede di restare anonimo.

Nel suo racconto c’è qualcosa di anormale, di extraterrestre.

“Non mi era mai successa una cosa simile. Di cose strane ne ho viste tante, ma questa è diversa - precisa subito l’operaio. Mi ero alzato da poco, era ancora buio fuori. E come ogni mattina, prima di recarmi al lavoro ho fatto un giro intorno a casa. Improvvisamente ho notato un forte bagliore a circa 50 metri di distanza. Il terreno e tutto quello presente in quella zona si vedeva come se fosse giorno. Dopo aver superato  l‘attimo di stupore, mi sono avvicinato al potente fascio di luce, quasi accecante. Ero incuriosito dalla potenza di quel bagliore. Più mi avvicinavo e più potevo cogliere i particolari di quella zona di campagna.

Mi sono anche chiesto - continua l’uomo - forse il mio vicino di casa ha installato dei potenti fari intorno alla sua proprietà per motivi di sicurezza. La risposta che non era nulla di tutto ciò è arrivata dopo appena un minuto, quando d’improvviso, ho intravisto una fugace ombra. Poi nulla più, in un gran silenzio quel raggio di luce si è spento e tutt’intorno è tornato il buio di una mattina d’autunno che non dimenticherò mai.

Su quel terreno ci sono tornato anche il giorno dopo per vedere se era rimasto qualcosa che spiegasse il forte bagliore. Non so se si trattava di Ufo, ma una cosa è certa, quel fascio di luce non era naturale”.

Alcuni anni fa, a Magliano, in una situazione molto simile si è trovato un guardiano notturno: era una sera d’estate, quando un forte bagliore inatteso, squarciò il buio nel più assoluto silenzio della campagna nei pressi del cimitero dove sorge un impianto fotovoltaico. Anche qui, il buio tornò all’improvviso, in silenzio così come aveva lasciato spazio alla luce.

A Carmiano, gli ufo sembrano attratti da serre e impianti solari. Forse dall’alto, agli occhi di chi ci “studia”, sembrano delle centrali elettriche.

 

Fonte: ed.cartacea ViviCitt@

070_annaluce.jpg100_vetrugno.jpg160_mq.jpg170_pneumatic.jpg080_rosetta.jpg130_solazzo.jpg110_deplint.jpg030_ortokinesis.jpg090_liaci.jpg