Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Martedì, 18 Gennaio 2022
031_quarta.jpg110_deplint.jpg180_winet.jpg020_idrovelox50.jpg210_mondofiori.jpg010_bluesea.jpg120_duesse.jpg240_guida.jpg200_carrozzo.jpg040_compasso.jpg250_av.jpg
Arnesano ricorda il maestro Enzo Tramis con un concerto il 4 dicembre

Arnesano ricorda il maestro Enzo Tramis con un concerto il 4 dicembre

Il Mastro Enzo Tramis, raffinato musicista, sapiente direttore di coro e profondo conoscitore della musica bachiana, sarà ricordato il prossimo 4 dicembre con un concerto vocale e strumentale nella Chiesa Madre di Arnesano, con inizio alle 19.30.

Al magistero di Tramis, si sono formati diversi artisti salentini e moltissimi appassionati di musica e di canto corale sin dagli anni ’70.

Dopo aver diretto per un lungo periodo il Coro del Pontificio Seminario Regionale Pugliese "Pio XI", accompagnato all’organo dall’allora giovanissimo Riccardo Muti, il Maestro Tramis fu l’artefice e l’anima di molte accademie musicali che animarono con concerti, saggi, e manifestazioni di vario genere la diocesi leccese. Fu l’autore di un inno in onore di S. Vito, nello stile popolare, che ancora oggi è eseguito a Lequile.

La sua formazione accademica era stata saldamente costruita presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, dove ebbe illustri compagni di studi come Mons. Antonio Parisi, prima sotto la guida di Luigi Celeghin e successivamente dal 1966, con Adamo Volpi, che fu nominato Professore di “organo e composizione organistica” personalmente invitato dall’allora illustre direttore Nino Rota, già suo compagno di liceo.

Il concerto in programma sabato prossimo è patrocinato dal Comune di Arnesano, dal Conservatorio di Bari e dall’Istituto di Cultura Musicale “J. S. Bach” di Tricase.

Il programma musicale di sabato è costruito sull’alternanza di composizioni bachiane e brani composti e dedicati alla memoria di Enzo Tramis: “Nel silenzio un fiore” (2020) di Biagio Putignano per tromba sola, preludio e fuga no. 2 BWV 847, preludio e fuga no.5 BWV 850, preludio e fuga no.16 BWV 861 tratti da “Das Wohltemperierte Klavier” Vol. 1 di Johann Sebastian Bach per pianoforte, “Istantanee della memoria” (2020) di Biagio Putigano (sette brevi pezzi per pianoforte dedicati a Enzo Tramis), “Nun komm, der heiden heiland” BWV 659 di Johann Sebastian Bach per organo, “Meditazione” (1985) di Biagio Putignano per organo, “Christe, du lamm gottes” dalla Cantata BWV 23 di Johann Sebastian Bach per coro e organo, “Quattro mottetti brevi” (2021) di Biagio Putignano per coro all’unisono e organo.

All’evento parteciperanno musicisti provenienti da diverse città: il M° Emilio Mazzotta, del Conservatorio di Bari, il M° Alessio Santolini, del Conservatorio di Pesaro, il M° Francesco Scarcella dell’Istituto di Cultura Musicale “J. S. Bach” di Tricase ed infine da Bari il Coro Polifonico “Il Palazzo Incantato”, diretto da Sergio Lella con l’accompagnamento organistico di Annarosa Partipilo. L’evento sarà trasmesso in streaming e in differita sui canali social facebook, https://bit.ly/osimoweb e Youtube https://bit.ly/OsimoWeb della web-tv Osimo Web.

045_vcn.jpg030_ortokinesis.jpg070_annaluce.jpg220_puscio.jpg080_rosetta.jpg090_liaci.jpg030_solazzo.jpg110_deplint.jpg170_pneumatic.jpg100_vetrugno.jpg025_martena.jpg