Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 20 Giugno 2019
135_pati.jpg020_idrovelox.jpg010_bluesea.jpg180_winet.jpg120_duesse.jpg140_lapineta.jpg040_compasso.jpg030_solazzo.jpg045_vcn.jpg
Kalurya: 15 anni di musica popolare moderna

Kalurya: 15 anni di musica popolare moderna

Un viaggio nella musica popolare fra ritmi classici e contaminazioni sonore moderne.

I Kalurya, sono tutto questo: un gruppo di Musica Popolare Moderna, che unisce le tradizioni canore del territorio all’innovazione tecnologica e strumentale.

L’orchestra è composta da 9 elementi: Marcello De Cruto (voce e chitarra), Stefano De monte (Tamburello), Mimmo Quarta (batteria e percussioni), Gianluca Martina (basso elettrico), Lucetto Micolani (chitarra e mandolini), Gianni Faggiano (Fisarmonica), Martina Lauretti (violino), Alessia Pellè (ballerina e vocalist) e Sandro Pellé (cantante e autore).

Il gruppo KalurYa fonda le sue radici circa 15 anni fa, su iniziativa del cantante Sandro Pellé, autore e compositore di diversi brani contenuti nel repertorio del gruppo. L'idea di rinnovarsi e rendere i propri suoni contaminati dalla musica moderna, ha portato i componenti ad ideare il nome attuale, creando anche un’associazione culturale. Il loro ultimo album, dal titolo omonimo del gruppo, contiene diversi brani inediti, grandi classici della tradizione e stornelli.

I KalurYa, in questi anni, hanno partecipato a tantissimi grandi eventi musicali. In questa stagione estiva, sono stati ospiti a Lecce durante i festeggiamenti civili in onore di Sant’Oronzo e hanno viaggiato tanto, portando la cultura e la musica in Calabria, Basilicata, Abruzzo, Molise, Belgio e Svizzera.

Per il gruppo la stagione estiva non è ancora terminata e la prossima tappa sarà la festa di “San Giuseppe” a Copertino il 14 settembre. In futuro ancora viaggi per diffondere in Italia ed Europa le tradizioni musicali salentine.

170_pneumatic.jpg080_rosetta.jpg160_mq.jpg090_liaci.jpg100_vetrugno.jpg030_ortokinesis.jpg130_solazzo.jpg070_annaluce.jpg110_deplint.jpg