Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Sabato, 25 Maggio 2019
010_bluesea.jpg030_solazzo.jpg045_vcn.jpg020_idrovelox.jpg040_compasso.jpg120_duesse.jpg140_lapineta.jpg130_vetrugno.jpg150_sm.jpg

I cittadini di Carmiano e Magliano scendono in campo contro i vandali e denunciano con un post su facebook lo stato di incuria e abbandono in cui versa la “Città Insieme – parco della Musica”. Chiesti inoltre chiarimenti e interventi urgenti di messa in sicurezza delle strutture agli amministratori pubblici.

La piazza virtuale dei social, da qualche tempo sembra aver preso il sopravvento in paese rispetto ai luoghi reali di confronto, e le istanze di utenti e attivisti, viaggiano e vengono condivise con maggiore facilità.

L’ultimo in ordine di tempo è l’appello, tra serio e faceto, lanciato su facebook da alcuni genitori mortificati dal degrado riscontrato nell’area ludico-ricreativa che collega le due comunità. Il post fotografico pubblicato ritrae nelle immagini i vari danni causati dai vandali al palazzetto tensostatico, all’arredo urbano e ai servizi igienici dell’anfiteatro. Al messaggio in breve tempo, si sono poi aggiunti i commenti di altri utenti, mortificati dallo stato in cui versa il parco e preoccupati per la sicurezza dei giovani frequentatori dell’area giochi.

Sull’argomento è intervenuto anche Marco Furia, coordinatore locale del partito “Popolari per l’Italia” e tra i genitori presenti al sopralluogo, firmatari del post-denuncia. “La Città Insieme – parco della Musica è nel degrado, vittima dei vandali, che impunemente danneggiano ogni cosa. Portare i nostri figli a giocare sta diventando un pericolo per la salute - sottolinea Furia. Senza polemica o strumentalizzazione, comprendiamo che i danni non derivano dagli amministratori ma da pochi incivili che non hanno a cuore il nostro paese, tuttavia riteniamo che un maggiore controllo, l’introduzione dell’illuminazione pubblica e delle videocamere di sorveglianza potrebbero essere un fondamentale deterrente per allontanare i vandali dall’area, e renderla finalmente agibile e fruibile per tutta la comunità”.

Per conto dell’amministrazione si registra la dichiarazione dell’assessore al patrimonio urbano dell’Ente, Gianni Erroi: “Interverremo celermente con provvedimenti idonei a contrastare gli incivili. Sono già avviate le procedure per l’illuminazione pubblica e la rete di videosorveglianza. Inoltre sono allo studio tutte quelle azioni di sensibilizzazione della collettività per prevenire e arginare il vandalismo di cui si rendono artefici pochi individui”.

Published in Richiami
Mercoledì, 08 Maggio 2019 12:11

Carmiano: Bilancio approvato in Consiglio

La maggioranza approva il bilancio di previsione dell'Ente, con la minoranza che vota contrario ma resta in aula. Prima del dibattito, l’assise cittadina ha premiato le ragazze della Pvk, campionesse regionali under 14 di pallavolo.

Poi dai toni festivi si è passato allo scontro verbale fra il capogruppo di minoranza Mino Bruno che ha riproposto di andare tutti a casa e chiudere con anticipo la gestione della cosa pubblica, e il primo cittadino Giancarlo Mazzotta di tutt’altro parere.

In un’ora sono stati approvati tutti e nove argomenti all’ordine del giorno dopo le comunicazioni del sindaco. Confermata l’aliquota sull’addizionale comunale Irpef e le aliquote Imu e Tasi.

Published in Richiami
Martedì, 30 Aprile 2019 17:45

10^ Biciclettata Insieme

Festa del Primo Maggio con la decima edizione della “Biciclettata insieme”. Appuntamento domattina alle ore 9 in piazza Assunta a Carmiano e alle 9.30 in piazza degli Eroi a Magliano, per il ritrovo dei partecipanti alla manifestazione primaverile organizzata dall’assessorato alle politiche giovanili guidato da Salvatore Paolo, in collaborazione con Lilt, Protezione civile e Magliano c’è.

Come da tradizione, il corteo di bici, a metà percorso farà tappa nei pressi della cappella “Turriso” per un breve ristoro e la santa Messa con benedizione delle biciclette. Arrivo e conclusione della biciclettata in piazza Diaz a Carmiano.

Published in Eventi

Presentate le liste dei candidati in corsa per il rinnovo del Consiglio di amministrazione della Banca di credito cooperativo Terra d’Otranto, ed è già polemica sui nomi.

Due gli schieramenti in campo, su cui dovranno esprimersi i circa 1800 soci votanti il prossimo 28 aprile. Il primo fronte è guidato da Flavio Ciurlia di Carmiano, presidente uscente, che si ripresenta ai nastri della competizione con una nuova formazione di giovani professionisti. Lo sfidante è Umberto Mele, commercialista di Lecce, già vicepresidente vicario del cda della banca, a capo in questa tornata elettorale di una cordata “geograficamente” trasversale.

Tuttavia, in attesa di recarsi al voto, tra inchieste e dubbi mai sopiti che ne hanno caratterizzato il recente passato della banca, arrivano i primi commenti al vetriolo tra i vari esponenti delle forze in campo e non solo.

Ad aprire il dibattito è Giulio Ferrieri Caputi, socio di Carmiano, candidato sconfitto nel 2014 alla presidenza della Bcc Terra d’Otranto:“Dovrebbero vergognarsi quei soci che con il loro sostegno cedono la guida dell’istituto di credito fondato a Carmiano, ad altre realtà che in passato erano state salvate e assorbite dalla nostra banca in seguito alla loro cattiva gestione. E dovrebbe vergognarsi anche chi, pur intuendo i rivolti di tale scelta, non è stato in grado di fare un passo indietro per il bene della comunità carmianese”.

Concetto puntualizzato dallo stesso Ferrieri Caputi, con una lettera aperta rivolta ai soci tramite il suo profilo facebook: “Manca poco al rinnovo del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale della nostra BCC di Terra d’Otranto. Noi tutti sappiamo quanto sia stato e quanto sia importante l’istituto Bancario per la nostra comunità, colonna portante dell’economia aziendale e familiare di Carmiano sin dal 1957. Da quell’anno in poi in tutte le competizioni elettorali si è sempre rispettato un principio imprescindibile per la nostra comunità: sia il Presidente del Consiglio Amministrazione che il Presidente del Collegio Sindacale e le relative maggioranze sono sempre state espressione della comunità di Carmiano. Per la prima volta quest’anno però – accusa l’ex candidato - c’è chi sta permettendo che la nostra banca sia consegnata, quasi come se fosse una tacita resa, a rappresentanti che nulla hanno a che fare con il nostro territorio e soprattutto che mai avranno a cuore le sorti della nostra economia locale. Avevamo chiesto, con spirito di servizio, di fare un passo indietro a tutti i vecchi attori, sacrificando anche me stesso, avevamo chiesto di lavorare per la costruzione di una lista formata da persone nuove e specchiate, che potessero restituire a Carmiano un po’ della dignità persa con le ultime vicende. Con amarezza abbiamo constatato che la nostra è stata solo un’illusione. Per questi motivi – conclude Giulio Ferrieri Caputi - facciamo un passo indietro, specificando che rimarremo estranei a questa competizione, non decideremo tra nessun candidato e molto probabilmente non andremo a votare. Non è un atto di insubordinazione, ma semplicemente la volontà di non diventare complici dell’ennesimo danno alla nostra comunità”.

Più cauto, ma indirizzato nella scelta del candidato presidente, il commento di Achille Villani Miglietta, figlio di uno dei fondatori del credito cooperativo. “Guardo al voto senza interesse, ma solo per una questione affettiva. Non si gioca con la banca, teniamola fuori dalla politica – precisa l’ex onorevole di AN. Tuttavia l’unica possibilità di salvare l’istituto di credito, è nel candidato presidente Umberto Mele, persona capace che crea discontinuità col passato”.

Published in Attualità

I vigili del fuoco intervengono per salvare un gatto rimasto bloccato su un albero, ma l’animale spaventato e infastidito dalla pioggia ha preferito restare ad alta quota, al riparo tra i folti rami di un albero di pino.

I caschi rossi richiamati su via de Gasperi a Carmiano, da una cittadina preoccupata, hanno provato in vario modo a “salvare" il gatto, che forse contrariato da tanta attenzione non si è fatto aiutare, anzi ha preferito la privacy degli alberi di pino che costeggiano l'istituto professionale “Borsellino”, rinviando così a tempi migliori la solitaria discesa.

Published in Attualità

A lezione con la campionessa del mondo Nicole Orlando, per la presentazione del libro “Vietato dire non ce la faccio”.

L’autrice, atleta paralimpica, incontra domattina a Carmiano, presso il cineteatro “F.lli Lumière” gli studenti della scuola media dell'Istituto comprensivo “Zimbalo”, nella kermesse letteraria organizzata dall'assessorato alla cultura guidato da Stefania Arnesano.

Una storia incalzante e travolgente, scritta con la giornalista Alessia Cruciani, ma raccontata in prima persona da Nicole. Una narrazione in cui emergono il coraggio e la determinazione della famiglia Orlando e soprattutto di Nicole, campionessa speciale menzionata come esempio di vita dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, che mette l’anima in tutto quello che fa, da imparare ad allacciarsi le scarpe sino a registrare record sportivi e vincere la medaglia d’oro ai mondiali di atletica leggera per atleti con sindrome di Down, svoltisi in Sudafrica nel 2015.

Published in Eventi

Con 9 voti della maggioranza contro i 4 della minoranza, l’assise comunale, davanti a un nutrito parterre di cittadini, ha rigettato la richiesta di dimissioni indirizzata al sindaco di Carmiano, Giancarlo Mazzotta, dal gruppo di LiberAzione, opposizione in consiglio.

Al momento del voto il primo cittadino ha abbandonato l’aula per opportunità politica. Assenti tra i banchi della maggioranza i consiglieri Corrado Vergari e Giulia Centonze. Non ha votato invece il consigliere di minoranza Gerardo Mazzotta, attardatosi fuori dall’aula durante la votazione.

Si chiude così, almeno in questa fase, la spinosa querelle politica creatasi a Carmiano dopo il rinvio a giudizio di Giancarlo Mazzotta, accusato insieme ad altre cinque persone, di estorsione aggravata dal metodo mafioso, nella vicenda dei presunti illeciti commessi nel maggio 2014, in occasione del rinnovo del consiglio di amministrazione della banca di credito cooperativo Terra d’Otranto, seguito temporalmente dall’insediamento a palazzo di città, della commissione d’indagine prefettizia, ordinata dal Viminale su richiesta del Prefetto di Lecce, Maria Teresa Cucinotta, con l’obiettivo di effettuare indagini sull’attività dell’Ente, per individuare eventuali possibili condizionamenti ed infiltrazioni della criminalità organizzata nell'ambito dell’amministrazione della cosa pubblica.

Ieri pomeriggio il dibattito, in un’assise apparsa rovente sin da subito, è stato aperto dalle dichiarazioni risolute del sindaco Mazzotta. “Sono stato eletto dai cittadini e ritengo giusto completare il mandato e il programma per cui siamo stati largamente votati. Sono sereno, la presenza della commissione prefettizia in Comune è un atto dovuto e sarà l’occasione per valutare e constatare l’operato della mia amministrazione ispirato a principi di legalità, trasparenza e correttezza. Auspico pertanto l’accertamento della verità e collaboreremo con i commissari affinché si possano velocizzare tutte le operazioni per chiarire una volta per tutte la vicenda. Lasciamo fuori gli aspetti politici – sottolinea il primo cittadino - evitando commenti che possono alimentare il clamore mediatico. Carmiano è un paese di persone perbene”.

La replica dai banchi dell’opposizione è giunta per voce del consigliere Mino Bruno che ha invitato tutti i consiglieri ad una presa di responsabilità: “Siamo giunti ad un triste epilogo. La gogna mediatica ha travolto Carmiano. Come minoranza chiediamo le dimissioni di tutto il consiglio, al fine di lasciare il massimo spazio alla commissione prefettizia per svolgere il proprio compito e portare la nostra comunità alle prossime votazioni in un clima di serenità e trasparenza. Inoltre – prosegue Bruno - per chi abbia intenzione di ricandidarsi auspichiamo il coraggio di chiedere scusa a tutti i cittadini per la condizione nella quale li hanno portati tradendo la loro fiducia”.

Nel confronto sono seguiti poi gli interventi degli assessori Stefania Arnesano ed Emanuela Bruno e del consigliere di minoranza Gigi Bruno.

In chiusura, la dichiarazione di voto della maggioranza, con annessa fiducia al sindaco Mazzotta, affidata all’assessore Gianni Erroi. “L’operato dell’amministrazione è stato integerrimo. Nessuno ci ha mai condizionati e mai potrà farlo. Rigettiamo con fermezza la richiesta di dimissioni della minoranza, per non screditare quanto di buono fatto sino ad oggi e convinti di essere nel giusto”.

Published in Politica

Si prospetta un consiglio comunale rovente oggi a Carmiano, dopo l’insediamento della commissione d’indagine prefettizia, ordinata dal Viminale su richiesta del Prefetto di Lecce Maria Teresa Cucinotta, con l’obiettivo di approfondire indagini sull’attività dell’Ente, per individuare eventuali possibili condizionamenti ed infiltrazioni della criminalità organizzata nell'ambito dell’amministrazione della cosa pubblica.

Sette i punti all’ordine del giorno che dalle 16,30, in prima convocazione, saranno discussi in assise. Riflettori puntati sulle comunicazioni d’inizio assemblea da parte del Sindaco Mazzotta e sulla richiesta di dimissioni e chiarimenti avanzata dal gruppo consigliare “LiberAzione” opposizione in assise. Altri punti da analizzare: Palazzo dei Celestini, realizzazione di una cabina elettrica presso il parco comunale di Magliano e approvazione del piano finanziario e tariffe TARI.

Risoluto giunge intanto il commento del primo cittadino, Giancarlo Mazzotta: “Sono sereno, la presenza della commissione prefettizia in Comune è un atto dovuto e sarà l’occasione per valutare e constatare l’operato della mia amministrazione ispirato a principi di trasparenza, correttezza e legalità. Auspico l’accertamento della verità e collaboreremo con i commissari affinché si possano velocizzare tutte le operazioni di verifica per chiarire una volta per tutte la vicenda. Carmiano è un paese di persone perbene”.

Sulla richiesta di dimissioni avanzata dall’opposizione il sindaco chiarisce: “Lasciamo fuori gli aspetti politici dalla vicenda. Sono stato eletto dai cittadini e ritengo giusto completare il mandato e il programma per cui sono stato largamente votato”.

Published in Politica

Nominata la commissione prefettizia per l'accesso e l'accertamento degli atti al Comune di Carmiano.

Il Viminale in seguito ad Istanza del Prefetto di Lecce, Maria Teresa Cucinotta, ha ritenuto di dover disporre approfondite indagini con lo scopo di individuare eventuali possibili condizionamenti ed infiltrazioni della criminalità organizzata nell'ambito dell’amministrazione comunale. La commissione d’indagine sarà composta da sei Funzionari di Prefettura e Forze dell’Ordine.

Published in Politica
Martedì, 26 Marzo 2019 18:44

Al via il Servizio Civile con 12 volontari

Al via a Carmiano il Servizio civile nazionale. Dodici i ragazzi impegnati nei tre progetti riguardanti “assistenza” “arte e cultura” e “ambiente”.

La presentazione dei giovani volontari è avvenuta ieri mattina in Comune alla presenza del sindaco Giancarlo Mazzotta, della responsabile del settore Stefania Spagnolo e dei dipendenti incaricati al progetto.

Pharus”, attivato nel settore “assistenza anziani” pone l’obiettivo generale di contribuire a realizzare una “società per tutte le età”, una società rispettosa degli anziani di oggi e di domani, che riconosca dignità e diritti di cittadinanza a tutti gli individui. “Faville d’autore”, inerente il settore “patrimonio artistico e culturale”, ha l’obiettivo di potenziare i numerosi servizi erogati dalla biblioteca, accrescendo il numero di utenti ed allargando tali servizi anche agli immigrati che ad oggi non risultano coinvolti nelle iniziative realizzate dalla biblioteca.

Il terzo bando “Star Tree”, avviato nel settore “ambiente” ha come obiettivo gettare le basi per una politica ambientale capace di generare buone pratiche e comportamenti rispettosi dell’ambiente, per arrivare a correggere le cattive abitudini operate nella vita quotidiana che si riflettono in maniera tangibile e pericolosa sull’ambiente circostante.

Published in Attualità
Pagina 1 di 10
030_ortokinesis.jpg170_pneumatic.jpg090_liaci.jpg160_mq.jpg070_annaluce.jpg100_vetrugno.jpg080_rosetta.jpg110_deplint.jpg130_solazzo.jpg