Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 17 Ottobre 2019
120_duesse.jpg030_solazzo.jpg040_compasso.jpg180_winet.jpg020_idrovelox.jpg140_lapineta.jpg010_bluesea.jpg045_vcn.jpg
Intervista al primo cittadino Giancarlo Mazzotta. Restyling piazze e grandi opere.

Intervista al primo cittadino Giancarlo Mazzotta. Restyling piazze e grandi opere.

Sindaco Mazzotta, ben tornato a Carmiano. Come va?

“Ora bene, grazie. E’ vero, per impegni personali e professionali sono stato lontano dal territorio, credo però che l’attività amministrativa in paese sia stata garantita dal resto della squadra di governo. Posso contare su amministratori presenti, che hanno saputo raccogliere le esigenze dei concittadini. Siamo una squadra, e se forse in passato qualcuno si è lamentato della mia eccessiva sovraesposizione, questa invece è stata un’opportunità per ognuno di potersi esprimere nell’ambito delle proprie competenze, fermo restando che in una squadra si lavora per vasi comunicanti, remando nella stessa direzione. La programmazione dei lavori era stata fatta e nonostante la mia assenza sono andati comunque avanti. Ci accingiamo a breve a completare le opere sulla piazza Paolino Arnesano, nella zona 167 e sulla piazza del Tempo 2 nei pressi della scuola e del cinema. Quest’ultimo diverrà centro di ritrovo, area parcheggio e un ampio polmone verde nel centro del paese.

Il mio bentornato coincide con l’inizio del nuovo anno scolastico, e l’occasione è propizia per fare un cordiale saluto e affettuoso augurio al mondo della scuola e a tutti i ragazzi che si apprestano a riprendere l’attività. Porgo il benvenuto invece ai più piccoli, che per la prima volta varcheranno l’universo della scuola, pieni di sogni e speranze. A loro e alle famiglie, raccomando di guardare con fiducia e simpatia ai docenti che li accompagneranno in questo nuovo cammino, dando spazio anche ai valori proposti dalla Chiesa, che ci ha insegnato un mondo nuovo di bellezza e bontà”.

Sindaco, in filosofia del diritto, si menziona la figura “dell’Osservatore esterno”, colui che si defila per comprendere al meglio la realtà.  In questo periodo di lontananza, ha forse assunto questo ruolo? Ha avuto modo di osservare il territorio, la politica e i colleghi di maggioranza e minoranza?

“La filosofia è maestra di vita. Da sindaco e responsabile dell’amministrazione, svolgo un ruolo in prima linea; per questo mi piace pormi dall’esterno anche nel giudizio con me stesso, per poter valutare al meglio il mio operato.

Tuttavia è molto difficile parlare dei miei colleghi, la maggioranza ha certamente svolto il suo ruolo, mentre sull’opposizione è difficile esprimere un giudizio con diplomazia. Sicuramente, l’osservatore più attento è il cittadino, a lui quindi la possibilità di giudicare l’operato delle forze politiche, con l’invito ai concittadini di partecipare più assiduamente all’attività amministrativa, non quella di piazze e bar, bensì quella dei consigli comunali., dove maturano e si portano avanti le scelte per il futuro della comunità.

170_pneumatic.jpg030_ortokinesis.jpg080_rosetta.jpg090_liaci.jpg100_vetrugno.jpg070_annaluce.jpg160_mq.jpg110_deplint.jpg130_solazzo.jpg