Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 20 Giugno 2019
140_lapineta.jpg010_bluesea.jpg030_solazzo.jpg180_winet.jpg040_compasso.jpg020_idrovelox.jpg120_duesse.jpg135_pati.jpg045_vcn.jpg
Got: la fine del gioco si avvicina!

Got: la fine del gioco si avvicina!

Che FantaGOT sia! Settimana complicata per i Fans di GOT. Smaltita l'adrenalina della quinta puntata, andata in onda nella notte tra il 12 e il 13 maggio, ci prepariamo per il gran finale in programma questa notte.

Ma andiamo per ordine. Il penultimo episodio è stato forse il più discusso di tutta l’intera serie TV. Infatti, mentre la quarta aveva diviso in due il pubblico, lasciando però un buon margine di possibilità di ripresa, la quinta, invece, ha raggiunto a dire del RottenTomatoes, il sito americano di Movie trading, solo il quarantasette per cento di indice di gradimento. Una curva in discesa, anzi, una vera caduta libera, considerando le cifre registrate almeno nelle prime sei stagioni.

Che cosa è accaduto al Trono di spade? E’ una domanda che in moltissimi si pongono e il cui tentativo di risposta ha riempito i canali Youtube di sedicenti commentatori espertissimi, a volte, sull’arte del nulla. Vero è che quest’ultima stagione, inevitabilmente, secondo una logica che prende avvio dallo studio della psicologia delle masse, avrebbe dovuto essere, così come è diventata veramente, un termometro di quello che la contaminazione globale, il social networking sparato a livello mondiale, possono produrre.

Dal mio punto di vista, GOT resta un prodotto per la TV di qualità altissima, considerando tout cout che si tratta di una serie e non di Cinema. La puntata in sé, infatti, rappresenta dal punto di vista tecnico un impeccabile esercizio artistico. Il montaggio è incalzante e le sequenze sono avvincenti, oltre a risultare spettacolari. Quindi, che cosa è accaduto al trono di spade? Le teorie sono tante, molti parlano di cattiva scrittura della sceneggiatura, altri di tradimento delle linee narrative dei personaggi, altri ancora di una caduta dovuta al buco tematico rappresentato dalla mancanza dei tanto attesi volumi conclusivi di G.R.R. Martin.

La mia opinione invece è che, data per assodata la necessità di chiudere lo show da parte della HOB, la fretta sia stata sì cattiva consigliera, ma che l’idea virale che si tratti di un prodotto scadente, dipende inconsciamente più dal bisogno che lo spettatore ha di elaborare il suo lutto, che da una reale trascuratezza da parte della produzione. Dopo otto anni di frequentazioni costanti si fa fatica a dire addio a chi si è amato, dunque, tutte le scuse sono buone, non potendo evitare l’abbandono, per screditare chi ci procurerà così tanto dolore. A riprova di ciò, arriva la notizia che sia stata organizzata anche una petizione sul famoso Change.org per chiedere che venga rifatta l’intera ottava stagione. Sono sicura che a molti di noi piaccia un mondo questa idea ma nella vita tutto finisce, figuriamoci una serie TV.

E a proposito di fine, questa notte verrà trasmesso il sesto ed ultimo episodio, sempre su Sky Atlantic, sempre in lingua originale sottotitolata. Io questa volta ho deciso di aspettare. Non lo vedrò alle 3,00 del mattino ma attenderò il lunedì sera, dopo le 21,15, per guardarlo con i miei amici. Perché se c’è qualcosa di veramente importante in GOT è il fatto che “insieme” faccia veramente la differenza. Allora, che ne dite? Apriamo le scommesse e giochiamo insieme a questo emozionantissimo FANTAGOT per l’ultima puntata?

Emanuela D'Arpa

090_liaci.jpg070_annaluce.jpg080_rosetta.jpg030_ortokinesis.jpg110_deplint.jpg160_mq.jpg100_vetrugno.jpg130_solazzo.jpg170_pneumatic.jpg