Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Lunedì, 20 Maggio 2019
010_bluesea.jpg045_vcn.jpg020_idrovelox.jpg150_sm.jpg030_solazzo.jpg120_duesse.jpg130_vetrugno.jpg040_compasso.jpg140_lapineta.jpg
Niente campo salta il derby tra SalentoLife e Spa-Mar. Sindaco: "L'impianto sarà pronto entro maggio"

Niente campo salta il derby tra SalentoLife e Spa-Mar. Sindaco: "L'impianto sarà pronto entro maggio"

Salta in derby di calcio tra formazioni amatoriali in programma oggi alle 15 e a Carmiano si riaccende la polemica sull’indisponibilità dell’impianto sportivo comunale, chiuso da diversi anni.

A restare a casa tra malcontento e disappunto per una sfida molto attesa saranno i 22 calciatori e i dirigenti delle società Salento Life e Spa-Mar. Salvo soluzioni last minute il fischio d’inizio della gara sarà rinviato alla prima data utile.

Il pallone nel glorioso ma vetusto terreno di gioco del “G. Gloria” non rotola da circa 5 anni. A Carmiano, sono lontani i tempi dei due sodalizi di Promozione, inoltre non risultano più squadre “senior” iscritte ai campionati regionali della Federazione Italiana Gioco Calcio (FIGC), e le due formazioni di calcio amatoriale tesserate con il comitato sportivo AICS Lecce, sono costrette a migrare fuori paese per disputare le gare casalinghe del torneo over 30.

“Dispiace non giocare il derby – ammette un responsabile della SalentoLife Carmiano. Da diverse stagioni conviviamo con l’assenza di un impianto sportivo a Carmiano e siamo spesso costretti a cercare campi da calcio in altri paesi. Quest’anno abbiamo disputato tutte le gare di campionato dividendoci tra Arnesano e San Cesario, purtroppo - prosegue il dirigente - proprio oggi in occasione della gara contro i “cugini” della Spa-Mar non troviamo campi disponibili. L’impianto di Arnesano è occupato da squadre giovanili tesserate Figc, che hanno la priorità, altre strutture invece hanno costi eccessivi per delle società amatoriali, tra i 120 e 150 euro, oltre il doppio del costo normale per una gara, e l’unico impianto sportivo proposto dal comitato organizzatore Aics, situato a Caprarica, svilirebbe il gusto di giocare il derby. Ora penseremo a quando recuperare il match, forse lunedi, auspicando comunque in futuro di non vivere stagioni sportive così difficili”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il massimo dirigente della Spa-Mar Carmiano, avversario di giornata: “Purtroppo, col campo di Carmiano chiuso, non ci sono terreni di gioco disponibili nei paesi limitrofi per disputare la gara oggi pomeriggio, e trasferirsi a giocare nei centri sportivi di Lecce città avrebbe costi alti. Puntiamo quindi a recuperare il derby lunedì sera nella vicina Arnesano”.

Sulla querelle che ha ripreso vigore dopo il rinvio del derby, ma che in paese va avanti da diverso tempo, è intervenuto anche il sindaco di Carmiano, Giancarlo Mazzotta, provando a spegnere ogni polemica fissando la data di riapertura del campo sportivo “G.Gloria”. “Il prossimo mese sarà fondamentale per avviare i lavori di ultimazione del centro sportivo. In questi anni abbiamo realizzato spogliatoi, recinzione perimetrale in vetro e nuova tribuna per i tifosi. Ora dopo aver effettuato il sopralluogo con l’ufficio tecnico e quantificato i costi da sostenere, rivolgeremo le nostre attenzioni al quadro elettrico, torri faro e terreno di gioco, - precisa il primo cittadino. In bilancio sono già disponibili 30mila euro per completare tutto e rendere agibile per la fine di maggio il campo sportivo, che sarà consegnato alla cittadinanza insieme al nuovo circolo tennis e al palazzetto dello sport di Magliano entro l’estate”.

100_vetrugno.jpg160_mq.jpg080_rosetta.jpg030_ortokinesis.jpg070_annaluce.jpg170_pneumatic.jpg090_liaci.jpg130_solazzo.jpg110_deplint.jpg