Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 17 Ottobre 2019
140_lapineta.jpg020_idrovelox.jpg010_bluesea.jpg120_duesse.jpg180_winet.jpg030_solazzo.jpg040_compasso.jpg045_vcn.jpg

Stefania Scatigna, vince la prima edizione dell’Ecotrail a Gallipoli.

La consigliera sprint di Magliano, passata nella società sportiva Atletica Capo di Leuca, presieduta da Luca Scarcia, si è distinta tra le numerose donne in gara percorrendo i 12 km del tracciato col crono di 51:41, nell’ambito della gara valevole come tappa del circuito Salento Tour, che si è svolta nella città jonica presso il Parco Regionale Punta Pizzo – Isola di Sant’Andrea, per sensibilizzare contro l’inquinamento ambientale e diffondere la cultura dell’econosostenibilità insieme ad una corretta pratica sportiva.

Stefania Scatigna è salita sul gradino più alto del podio femminile precedendo rispettivamente Gabriella Stea dell’Atletica Gallipoli e Stefania Zilli della Tre Casali.

Published in Sport

Luciano Paladini, maglianese classe '78, protagonista alla Maratona di New York.

Un lungo viaggio oltreoceano alimentato dalla grande passione per la corsa, ha portato il podista salentino, a partecipare alla celebre maratona di New York. Sulle strade americane Luciano Paladini ha percorso i 42,195 km, in 2 ore 49 minuti e 07 secondi, piazzandosi 26° assoluto su 3124 italiani giunti al traguardo e 444 assoluto di più di 50000 partecipanti.

Un risultato importante, raggiunto con la maturità atletica ma cullato sin da bambino, quando Luciano, spinto dal gioco e dalla passione correva per le strade di Magliano e Carmiano in compagnia del migliore amico Francesco Paladini. Poi il passaggio alle gare podistiche cittadine organizzate dall’indimenticato Don Vito Miglietta, parroco di Magliano.

Nel 2008, Luciano Paladini, trasferitosi in Emilia Romagna entra a far parte del Cus Ferrara, dove è tesserato fino al 2011 e partecipa alla maratona di Roma ottenendo un buon risultato col crono di 2 ore 44 minuti. Dopo una pausa, l’atleta maglianese ritorna alle gare nel 2014 con la Salento is Running, società salutata nel 2015, a causa di impegni lavorativi che lo hanno portano nuovamente nel nord Italia e fatto accasare nella società sportiva Atletica CorriFerrara.

“Partecipare alla maratona di New York è stata un’esperienza bellissima e difficilissima. Riuscire a correre, concentrato, tra tanti podisti, con un pubblico spettacolare che per tutti i 42,195 km applaude, incita, urla il tuo nome e sventola il tricolore italiano, è stata un’emozione indescrivibile – racconta Luciano Paladini. Una sfida da sogno, in un paesaggio unico come solo la “Grande mela” sa essere, dove tutto mi spingeva ad andare avanti, a correre sempre di più, sino all’arrivo a Central Park dove ad attendermi c’era mia moglie e il calore di tutti i “supporters italiani d’America”.

Published in Sport
090_liaci.jpg080_rosetta.jpg110_deplint.jpg030_ortokinesis.jpg070_annaluce.jpg170_pneumatic.jpg160_mq.jpg130_solazzo.jpg100_vetrugno.jpg