Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Sabato, 18 Maggio 2024
020_idrovelox50.jpg180_winet.jpg200_carrozzo.jpg220_liaci.jpg205_martena.jpg210_mondofiori.jpg025_radallarm.jpg010_bluesea.jpg040_compasso.jpg
“La comunicazione è fondamentale. Informare il cittadino circa idee e progetti, nel novero delle proprie competenze e senza autocelebrazioni, ritengo sia un dovere istituzionale e politico. Programmare vuol dire ascoltare le istanze dei cittadini e dare forma alle esigenze di un’intera comunità”. L’analisi sull’attuale quadro politico di Carmiano e Magliano, in particolare su sport, associazionismo, agricoltura e attività economiche, è dell’assessore Camillo Villani Miglietta.
Assessore, in paese si registrano un gran numero di associazioni sportive. Dopo la riapertura del campo da calcio comunale, quali sono le iniziative in programma per sostenere il movimento sportivo locale?
“Lo sport non ha mai rivestito un ruolo così importante all’interno della nostra comunità. Calcio, basket, pallavolo, karate, running, ciclismo, le discipline artistico-sportive e la ginnastica dolce, le palestre e la professionalità degli istruttori inorgogliscono il nostro paese sempre meglio rappresentato dalla passione e dalla determinazione di tutte le associazioni sportive. Carmiano e Magliano, al tempo stesso, sono diventate un punto di riferimento per l’intera provincia e non solo. In soli pochi mesi abbiamo collaborato con le associazioni e gli enti più importanti del panorama nazionale, dalla FIGC al CONI, da Sport e Salute all’assessorato allo Sport della Regione Puglia; centinaia gli atleti che hanno fruito delle nostre infrastrutture sportive e migliaia gli spettatori che hanno assistito alle performance delle nostre magnifiche associazioni e degli atleti appartenenti alle più svariate discipline sportive: tennistavolo, muay thai, calcio femminile. Preso atto di questo enorme potenziale economico, turistico, culturale e sociale oltre che sportivo, continuerò ad impegnarmi per far comprendere quanto sia prioritario concentrarsi sulle infrastrutture sportive. Lasciar che il tempo scorra o perdere occasioni di rigenerazione vuol dire sprecare opportunità di crescita educativa e sportiva, per questo motivo, in accordo con il sindaco Erroi, gli obiettivi 2024 aventi oggetto le infrastrutture sono: gara ad evidenza pubblica per la gestione del Polo tennistico all’interno del Parco della Scienza; riqualificazione copertura del Palazzetto dello Sport; installazione due stazioni fitness per incentivare l’attività sportiva all’aperto; acquisto attrezzature sportive.
Inoltre, stiamo lavorando alla redazione di un avviso pubblico per la concessione di “buoni sport” per consentire ai giovani appartenenti a nuclei familiari che versano in condizioni di disagio socio-economico di poter accedere a specifiche attività sportive e ad un regolamento per sostenere gli atleti carmianesi e maglianesi che portano in alto il nome del nostro paese nelle più importanti manifestazioni nazionali, europee, mondiali”.
Quali invece i programmi per supportare le diverse tipologie di associazioni attive nel tessuto sociale?
“L’avviso pubblico Luoghi Comuni, l’Albo delle associazioni, il continuo coinvolgimento, le comunicazioni inerenti bandi, concorsi, eventi (anche su richiesta delle stesse associazioni) rappresentano una base che mira a divenire sempre più solida col passare del tempo. Ciò premesso, la progettualità in merito alle Associazioni iscritte all’Albo del Comune di Carmiano non può prescindere da un dialogo e un confronto ancor più serrato con le associazioni stesse. Per questo motivo, ritengo sia necessario dare seguito ad un’idea innovativa per Carmiano: la Consulta delle Associazioni. Creare dunque un organismo consultivo e propositivo attraverso il quale il Comune possa valorizzare e promuovere la partecipazione di libere organizzazioni impegnate in attività destinate a tutte le fasce d’età e in ogni ambito”.
L’agricoltura è altro tema del suo assessorato: PiantiamOli è punto d’arrivo o di partenza? Cosa fare per rilanciare il comparto?
“PiantiamOli è assolutamente un punto di partenza, una speranza per la nostra terra martoriata dalla Xylella e dall’immobilismo regionale e ministeriale. Con il primo Avviso pubblico del dicembre 2022 sono state assegnate gratuitamente più di 3mila piante di olivo a 44 beneficiari (ultima consegna prevista per aprile 2024) che hanno dato vero e proprio ossigeno al nostro paese. Ben 100mila metri quadrati di terra, di fatti, sono stati riforestati e questo risultato ci riempie d’orgoglio. E’ un esempio di politica reale e pragmatica che arricchisce il patrimonio della nostra comunità e tocca tutti i temi fondamentali (agricoltura, ambiente, arredo urbano, attività economiche, turismo, commercio, salute) per i quali è doveroso essere risolutivi oggi sposando progetti fortemente lungimiranti. “PiantiamOli!” sarà certamente riproposto a fine 2024.
Per rilanciare il comparto, fortemente vessato dalle logiche spesso penalizzanti del mercato globale, bisogna tornare a parlare di cooperazione, occorre fare rete, lanciare idee che possano far rivivere la Terra e contrastare l’irrefrenabile fenomeno dell’abbandono dei terreni e del mancato ricambio generazionale, coltivare competenze.  Il progetto sperimentale “PiantiamOli!”, ad esempio, è stato ideato partendo esattamente da questi presupposti: premialità per i giovani under 35, filiera corta, denominazione comunale per l’olio che sarà prodotto con parte dei frutti conferiti, forestazione terreni incolti o devastati dal batterio Xyella. Inoltre, con urgenza approveremo la richiesta alla Regione Puglia di sospensione/annullamento delle cartelle del Consorzio di bonifica in quanto, non essendoci un beneficio reale, riteniamo illegittimo il pagamento di servizi mai erogati.
L’agricoltura a chilometro zero sarà incentivata con un evento ad hoc che si terrà nella prossima primavera a Magliano; l’obiettivo è quello di far conoscere all’intera comunità la genuinità dei prodotti della nostra terra e dei nostri agricoltori coinvolgendo la scuola, i nutrizionisti e le eccellenze della ristorazione carmianese e maglianese”. 
Economia e attività produttive: dopo le 20 di sera a Carmiano e Magliano si abbassano le serrande e il paese si “spegne”. Su cosa puntare per rivitalizzare l’economia cittadina?
“Come per il comparto agricolo, la questione inerente la difficolta nel “restar vivi” dopo un certo orario può esser affrontata solo con il coinvolgimento di tutta la comunità. E’ fondamentale non ragionare per compartimenti stagni: il grado di interesse che può suscitare un’attività economica non può prescindere da investimenti importanti sull’arredo urbano; è necessario discutere circa nuove forme di viabilità futura nel centro storico, ad esempio, che vadano ad intrecciarsi con piani di risanamento delle unità immobiliari abbandonate e dunque creare un ponte tra i proprietari e possibili fruitori di costruzioni ad oggi fatiscenti e disincentivanti. Solo in questo modo sarà possibile tornare ad essere attrattori economici, turistici e culturali.
“Carmiano Mediterranea” ne è stata la prova e continuerà ad esserlo anche quest’anno. Una volta affrontati tutti questi temi daremo vita ad un Avviso pubblico denominato “Investi a Carmiano” con il quale le nuove attività economiche fruiranno di un’agevolazione a fondo perduto per l’avvio della propria attività d’impresa; anche per quanto riguarda questo progetto stiamo studiando delle premialità specifiche. Non per ultimo, i temi riguardanti la Zona Industriale devono tornare ad esser prioritari. Tante le attività che vogliono investire nel nostro territorio, tante altre chiedono a gran voce di potersi espandere. Carmiano deve tornare ad essere fertile come lo è stato 25 anni fa. I terreni incolti e non goduti devono essere restituiti alla comunità e a chi vuol far crescere un paese”.
Gli incontri con la minoranza in consiglio comunale sono pochi ma spesso molto duri: quale futuro politico-amministrativo attende Carmiano e Magliano nel 2024?
“Il mio auspicio è che si possa tornare a parlare di Politica, di idee, di progetti. 
Confrontarsi con la minoranza, anche animatamente, per il bene dell’intera comunità, che deve essere servita con dedizione, attenzione e spirito critico. Il nostro è un paese che pretende e merita progettualità e concretezza, meno selfie e più cose utili”.
Published in Politica

Archiviato dal gip del tribunale di Lecce, Simona Panzera, il procedimento a carico dell’onorevole Achille Villani Miglietta in merito alla denuncia per il reato di calunnia avanzata nel 2014 dall’ex sindaco di Carmiano, Giancarlo Mazzotta. Il giudice per le indagini preliminari, vista la richiesta di archiviazione del Pubblico Ministero Carmen Ruggiero e il conseguente atto di opposizione depositato nel marzo del 2019 da Mazzotta, sentite le parti in camera di consiglio, ha ritenuto infondata la notizia di reato denunciata dall’ipotesi accusatoria presentata dall’avvocato Pantaleo Cannoletta nell’interesse di Giancarlo Mazzotta, circa un’annotazione di polizia giudiziaria redatta dal maggiore Nicola Fasciano dei carabinieri di Campi Salentina nella quale Villani Miglietta avrebbe rilasciato dichiarazioni in merito agli atti intimidatori avvenuti a Porto Cesareo nel gennaio 2014 ai danni del sindaco Albano e dell’ingegnere Basile.

In particolare – si legge nell’ordinanza del Gip - deve rilevarsi come non vi siano esiti investigativi né tantomeno dati obiettivi offerti dal denunciante, ovvero desumibili dall’atto di opposizione, che risultino idonei a fondare un giudizio di falsità dell’incolpazione ed oltretutto di sussistenza oltre ogni ragionevole dubbio dell’elemento oggettivo della calunnia.

Il gip Panzera quindi, valutata l’infondatezza della notitia  criminis a carico di Achille Villani Miglietta, difeso dall’avvocato Carlo Gervasi, ha disposto l’archiviazione del procedimento.

Published in Attualità

Matteo Salvini ufficializza le nuove nomine della Lega in Salento. Due i carmianesi inseriti tra i quadri del partito, che nel leccese verrà guidato dal segretario provinciale Gianni De Blasi.

L’onorevole, ex An, Achille Villani Miglietta entra a far parte della segreteria Provinciale Lecce tra i componenti responsabili territoriali. La guida della segreteria cittadina a Carmiano invece è stata assegnata a Salvatore De Cruto, ex Udc, candidato del “carroccio” nelle ultime amministrative leccesi. Referente regionale della Lega in Puglia, Luigi D’Eramo.

Published in Politica
045_vcn.jpg030_solazzo.jpg070_annaluce.jpg180_quarta.jpg170_pneumatic.jpg025_martena.jpg030_ortokinesis.jpg