Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 20 Giugno 2024
025_radallarm.jpg220_liaci.jpg205_martena.jpg010_bluesea.jpg210_mondofiori.jpg200_carrozzo.jpg180_winet.jpg040_compasso.jpg020_idrovelox50.jpg
Alle 16.30 nella chiesa di Sant'Antonio abate i funerali di Emanuele Rizzo

Alle 16.30 nella chiesa di Sant'Antonio abate i funerali di Emanuele Rizzo

Saranno celebrati oggi alle 16.30 nella chiesa “Sant’Antonio Abate” di Carmiano, i funerali del 42enne Emanuele Rizzo, scomparso da casa e ritrovato morto dopo oltre 10 giorni di ricerche. L’uomo era stato rinvenuto privo di vita all’alba di giovedì all’interno di un casolare diroccato in zona “areanoa” tra le campagne di Novoli. Un’area periferica, al confine tra i due comuni, distante poco più di 2 chilometri dall’abitazione in via San Gaetano a Carmiano, da dove il 42enne era scomparso nella notte tra martedì e mercoledì della settimana scorsa. Secondo quanto ricostruito dalle Forze dell’Ordine, lo sfortunato ragazzo viveva da solo dopo aver perso i genitori e anche il fratello Gianni (rimasto vittima nell’esplosione di una fabbrica di fuochi d’artificio avvenuta anni fa ad Arnesano), e da qualche tempo aveva ridotto al minimo le sue uscite in paese affidandosi ad una zia per le faccende domestiche. Proprio l’anziana donna, non riuscendo più a mettersi in contatto con il nipote, giovedì della settimana scorsa aveva lanciato l’allarme e denunciato la scomparsa. Indagini e ricerche condotte da carabinieri, vigili del fuoco, polizia municipale e protezione civile, che sono proseguite per diversi giorni sotto il coordinamento della Prefettura di Lecce, sino al drammatico ritrovamento del corpo senza vita di Rizzo avvenuto nel casolare di campagna il 31 agosto. 
Dall’autopsia sulla salma eseguita ieri dal medico legale Roberto Vaglio, gli inquirenti hanno escluso l’ipotesi dell’omicidio, in quanto il corpo non presentava segni di violenza o percosse. Il decesso però sarebbe avvenuto alcuni giorni dopo l’allontanamento da casa. Ipotesi tutta da verificare, in attesa di ulteriori accertamenti istologici sulla salma, che intanto ieri pomeriggio è stata riconsegnata ai familiari per i funerali, le cui spese – come comunicato dal sindaco Erroi ai parenti di Rizzo – saranno a carico del Comune di Carmiano.
045_vcn.jpg170_pneumatic.jpg025_martena.jpg030_solazzo.jpg030_ortokinesis.jpg070_annaluce.jpg180_quarta.jpg