Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Domenica, 25 Febbraio 2024
020_idrovelox50.jpg220_liaci.jpg205_martena.jpg010_bluesea.jpg180_winet.jpg210_mondofiori.jpg025_radallarm.jpg040_compasso.jpg200_carrozzo.jpg
Terzo turno al "Via del Mare": Lecce contro Salernitana

Terzo turno al "Via del Mare": Lecce contro Salernitana

Quattro punti in due partite e l'occasione Salernitana in casa per spiccare il volo. Si presenta così il match tra il Lecce di D'Aversa e la Salernitana, valido per la terza giornata di serie A, in programma questa sera alle 20.45 al "Via del Mare". I giallorossi, rinfrancati dalle buone prestazioni delle prime due giornate e dal mercato, riceveranno la Salernitana di Paulo Sousa orfana del suo giocatore migliore, Boulaye Dia. 

Si dice che l'appetito vien mangiando, e non può essere diversamente nel caso nostro: 25mila spettatori anche questa sera, entusiasmo alle stelle, squadra in salute e determinata. C'è tutto per regalarsi una serata con vista Champions ! 

Una frase iperbolica, certo, che non deve appartenere a noi in nessun modo (ci si fa male), che suggella però tutte le buone impressioni che il Lecce ha regalato: questa squadra ha stupito davvero tutti. Merito dei calciatori, adeguati alla categoria e, soprattutto, del tecnico, capace di invertire l'inerzia delle gare con le sue scelte oculate, a 360 gradi. Basti pensare alla sfida di Firenze dove, dopo un primo tempo disastroso, ha avuto il coraggio di osare e rimescolare "le carte" ad avvio ripresa: dentro Kaba e Dorgu, Rafia spostato "a uomo" su Arthur, Krstovic lanciato senza troppe remore. Ed ecco che il Lecce ritrova equilibrio e fraseggio. E anche i gol, a testimonianza di come questi calciatori siano tutt'altro che sprovveduti, come riportato da alcuni giornali. 

La Salernitana è indubbiamente un'ottima squadra, nonostante l'assenza di Dia: servirà il miglior Lecce, una squadra sul pezzo per 90 minuti. 

A Firenze il Lecce è stato audace ma anche fortunato: e in serie A nessuno regala nulla, e concedere così tanto, nella maggior parte dei casi equivale a morire (sportivamente parlando). A buon intenditore poche parole. 

Anche D'Aversa lo sa e ha messo tutti sull'attenti. Niente distrazioni, nessun atteggiamento superficiale: ricordiamoci da dove veniamo e qual è il nostro obiettivo. E questo processo di "D'Aversizazione", ne sono convinto, si sta completando: la tappa di questa sera sarà ancora più indicativa. 

Probabile formazione Lecce (4-2-3-1): Falcone; Gendrey, Pongracic, Baschirotto, Gallo; Kaba, Ramadani Rafia; Strefezza, Krstovic, Almqvist.

Emanuele Spagnolo

170_pneumatic.jpg030_ortokinesis.jpg070_annaluce.jpg045_vcn.jpg180_quarta.jpg030_solazzo.jpg025_martena.jpg