Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 20 Giugno 2024
025_radallarm.jpg020_idrovelox50.jpg205_martena.jpg200_carrozzo.jpg040_compasso.jpg010_bluesea.jpg220_liaci.jpg210_mondofiori.jpg180_winet.jpg
Acam in pausa di riflessione: «stop temporaneo delle attività»

Acam in pausa di riflessione: «stop temporaneo delle attività»

Il comunicato stampa dell’associazione Acam. «A seguito di una profonda riflessione e di un’attenta valutazione degli accadimenti che ci hanno condotto fin qui, l'associazione culturale ACAM comunica ufficialmente la decisione di interrompere, temporaneamente, tutte le sue attività culturali, ricreative, ludiche, manifestazioni e contest a partire dalla data odierna. 
 Questa decisione, discussa, condivisa e indubbiamente non presa a cuor leggero da parte di tutto il direttivo, è stata dettata dall’impossibilità di trovare “riscontri” oggettivi, soggettivi e soprattutto positivi all’interno del nostro tessuto sociale, troppo ancorato a vecchie “tradizioni” di taluni soggetti che gravitano all’interno di gran parte del nostro territorio comunale, nonchè in buona parte dell’Amministrazione Comunale. 
 Le motivazioni, che ci hanno spinto a prendere quest’amara decisone, possono individuarsi principalmente in due fattori fondamentali: uno, la mancata collaborazione di gran parte delle realtà presenti sul nostro territorio; due, nell’eccessivo personalismo nutrito dalla smania di protagonismo di altre realtà durante i nostri eventi.
 La nostra Associazione, in questi anni, si è spesa tanto ed a tutto tondo per cercare di creare, e siam certi di averlo fatto, momenti di aggregazione e comunanza attraverso eventi culturali e di sensibilizzazione. 
 È indispensabile ricordare, poi, che tutti i nostri eventi sono stati quasi esclusivamente autofinanziati o cofinanziati dalle attività commerciali del territorio e, in minima parte, patrocinati dall’Amministrazione Comunale.È doveroso e rispettoso, innanzitutto verso noi stessi e poi verso chi ci sostiene, sottolineare tale aspetto economico, perché troppo spesso qualcuno ha paventato scenari di lucro, totalmente inesistenti e ben lontani dalla realtà fattuale, completamente slegati da ogni qualsivoglia verità documentale, dunque è necessario ribadirne il concetto.
 Abbiamo operato sempre, solo e soltanto per il bene del nostro territorio, mai per ragioni di rivalsa personali, per ritorni economici o per primeggiare su qualcosa o qualcuno, come alle volte, invero troppo spesso, si vede fare. Non di rado, infatti, abbiamo operato lontano dalle luci di una facile “gloria” che, inevitabilmente, dura il tempo del montaggio di un palco.
Per quanto suddetto, dobbiamo anche, a malincuore, comunicare che non si terrà la terza edizione del CineMagliano, anche alla luce delle sterili, superficiali e per nulla costruttive critiche ricevute, poiché non si è mai trattato di critiche, ma dei classici: “si poteva fare… si poteva dire” senza poi, fattivamente, contribuire al cambiamento e al miglioramento. Tutto ciò porta all’amarezza della consapevolezza, nonché all’inevitabile conclusione che dobbiamo fermarci perché NIENTE è DOVUTO, anche se ormai, nel nostro Comune, l’improduttiva critica è diventata un mantra. 
 
Durante questo periodo, l'associazione si impegna a:
 
Completare Progetti in Corso:
Tutti i progetti attualmente in corso, come ad esempio il podcast - Non ci resta che ACAM -, saranno portati a termine nel rispetto degli impegni presi.
 
Mantenere il Contatto:
Nonostante l'interruzione delle attività, manterremo il contatto con i nostri soci, membri e sostenitori attraverso comunicazioni periodiche, aggiornamenti online, incontri informali e soprattutto continueremo ad essere cittadini attivi e farci portavoce delle vostre richieste e delle vostre istanze, come abbiamo sempre fatto nel corso di questi anni. 
 
Valutare e Migliorare:
Questo periodo ci offrirà l'opportunità di riflettere sulle nostre attività passate, valutare il nostro impatto e pianificare miglioramenti futuri.
È importante sottolineare che questa interruzione è un passo necessario per assicurare la crescita a lungo termine dell'associazione e non è sicuramente un addio, ma un arrivederci.
 
L'Associazione Culturale ACAM esprime la sua gratitudine nei confronti di tutti coloro i quali hanno sostenuto e contribuito, nel corso degli anni¸ alla realizzazione delle nostre attività. Confidiamo nella vostra comprensione e collaborazione mentre attraversiamo questa fase di ammodernamento utile per comprendere meglio verso dove guardare, costruendo al contempo una nuova autonomia. Restiamo aperti a domande e richieste di informazioni e continueremo a essere un punto di riferimento per tutta la comunità, nessuno escluso, anche durante questo periodo di transizione. Grazie per la vostra comprensione e il vostro continuo sostegno. Con gratitudine».
 
Il direttivo Acam
180_quarta.jpg025_martena.jpg030_solazzo.jpg170_pneumatic.jpg030_ortokinesis.jpg070_annaluce.jpg045_vcn.jpg