Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. Per saperne di piu'

Approvo
Domenica, 25 Febbraio 2024
200_carrozzo.jpg020_idrovelox50.jpg180_winet.jpg025_radallarm.jpg040_compasso.jpg210_mondofiori.jpg205_martena.jpg010_bluesea.jpg220_liaci.jpg
Fibrillazioni in maggioranza: Erroi revoca i Lavori Pubblici a Villani Miglietta

Fibrillazioni in maggioranza: Erroi revoca i Lavori Pubblici a Villani Miglietta

Scossone in giunta comunale a Carmiano con il sindaco Gianni Erroi che ha revocato ieri la delega ai lavori pubblici all’assessore Camillo Villani Miglietta.
Alla base dell’ordinanza, pare, il venir meno del rapporto di fiducia tra i due, dopo mesi di malumori e posizioni divergenti sulla gestione delle opere pubbliche, in particolare la ristrutturazione del campo sportivo comunale “Gesualdo Gloria” e la riqualificazione della centralissima via Roma. Nel mezzo anche la polemica innescata dalla società di calcio locale che ha chiesto chiarimenti sull’indisponibilità della struttura sportiva, che si protrae da oltre 10 anni, e che non verrà riaperta prima del prossimo settembre.
Torna quindi ad agitarsi il clima politico in paese, a poco più di 15 mesi dall’insediamento della nuova squadra di governo, dopo il biennio di commissariamento a seguito dello scioglimento del consiglio comunale guidato dall’ex sindaco Giancarlo Mazzotta, ora tra i banchi dell’opposizione.
Falliti i tentativi di conciliazione tra le parti, con due incontri programmati e poi saltati nelle ultime 48 ore, l’assessore Villani Miglietta, primo degli eletti della sua lista e figlio dell’ex onorevole Achille Villani Miglietta, è stato raggiunto dal decreto di revoca della delega ieri pomeriggio.
Il sindaco Erroi, ha preferito quindi far parlare le carte. “Considerato che di recente sono stati svolti sul territorio incontri di informazione pubblica distorta sullo stato di avanzamento di alcune opere pubbliche, e che sono stato costretto a respingere con forza tali insinuazioni – scrive il primo cittadino nell’ordinanza – e che predette iniziative, sono state invero tollerate dall’assessore Villani Miglietta che non si è dissociato dall’autore delle affermazioni” e che “tale stato di rapporti tra l’assessore e l’amministrazione non giova al proficuo e sereno perseguimento degli obiettivi politici prefissi con il programma elettorale” pertanto, conclude l’ordinanza “si procede alla riorganizzazione delle competenze all’assessore con la revoca parziale delle deleghe”.
L’assessore Camillo Villani Miglietta, a cui al momento restano assegnati gli incarichi a sport, attività produttive e associazionismo, ha precisato. “Non mi dimetto, è un atto di responsabilità verso gli elettori di Carmiano e Magliano. La grande affermazione ottenuta alle urne sarà da stimolo per continuare il mio impegno politico. Ho rinunciato alla carica di vicesindaco per poter apportare un indirizzo politico importante ai lavori pubblici, ed ora, anche se privato della delega non verrà meno l’attività di controllo. Nelle prossime ore – ha aggiunto l’assessore Villani Miglietta – avrò modo di parlare con il sindaco per capire quali siano state le reali motivazioni alla base di questa decisione. Poi farò chiarezza nel rispetto della comunità".
025_martena.jpg180_quarta.jpg170_pneumatic.jpg030_solazzo.jpg070_annaluce.jpg030_ortokinesis.jpg045_vcn.jpg